Dal cinema ai teatri passando per le discoteche, ecco cosa prevede il decreto riaperture approvato in Cdm.

ROMA – Il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto riaperture. Dopo le ultime indiscrezioni è arrivata anche la conferma con il comunicato ufficiale di Palazzo Chigi: il premier Draghi ha accolto le richieste dei ministri più aperturisti e sarebbero state superate ampliamente le indicazioni del Comitato tecnico-scientifico.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Discoteche

Le discoteche sono pronte a ripartire. Come scritto sul comunicato, il Governo ha aumentato al 50% la capienza nei locali al chiuso rispetto al 35% chiesto dal Comitato tecnico-scientifico.

Discoteca Ferragosto
Discoteca

Cinema e teatri

Anche su cinema e teatri hanno avuto un allentamento delle restrizioni. Il premier Draghi ha deciso di accettare la proposta del ministro Franceschini ed estendere la capienza fino al 100% anche al chiuso per tutti i luoghi di cultura.

Stadi

Confermata, almeno per il momento, l’ampliamento della capienza al 75% per quanto riguarda gli stadi. La novità riguarda, invece, i palazzetti dello sport che saliranno al 60%.

Musei

Nel decreto è stato affrontato anche l’argomento dei musei. In questo caso si è deciso di “eliminare la distanza interpersonale di un metro“.

Green Pass obbligatorio

Per tutti questi settori il Green Pass obbligatorio e le riaperture sono previste solamente in zona bianca e non in quella gialla come ipotizzato in un primo momento.

Sanzioni

Per quanto riguarda le sanzioni “in caso di violazione delle regole su capienze e green pass nei settori di spettacoli, eventi sportivi e discoteche, la chiusura si applica dalla seconda violazione“.

Riaperture dall’11 ottobre

Il decreto, approvato in Consiglio dei ministri, entra in vigore dall’11 ottobre. Nel testo, inoltre, è precisato che la capienza potrà essere diminuita o aumenta (dove ancora non si è arrivati al 100%) in base all’andamento dell’epidemia e non si esclude, quindi, a breve una modifica.

ultimo aggiornamento: 07-10-2021


Morte Martina Rossi, cosa è successo

Papa Francesco: “Meno armi, più cibo e vaccini”