Emergenza coronavirus, cosa prevede il decreto del 12 marzo. L’Italia in zona Rossa a Pasqua. Le Regioni in zona Gialla passano in zona Arancione.

Il governo mette a punto il nuovo decreto del 12 marzo che sarà in vigore dal prossimo 15 marzo fino al 6 aprile e che sostituirà il dpcm del 2 marzo. Il nuovo provvedimento, alla luce della situazione epidemiologica, rafforza le misure di contenimento.

Lockdown a Pasqua: Italia in zona Rossa dal 3 al 5 aprile

Una delle misure incluse nel nuovo decreto legge prevede il passaggio dell’Italia in zona Rossa dal 3 al 5 aprile. Si tratta di una stretta preventivata per limitare gli spostamenti e i contatti a Pasqua e a Pasquetta.

Carabinieri
Carabinieri

Cosa prevede il decreto del 12 marzo. Le regole per le visite agli amici e ai parenti

Cambiano anche le regole per le visite ad amici e parenti. Secondo il nuovo decreto, dal prossimo 15 marzo per chi si trova in zona arancione è consentito spostarsi all’interno del proprio Comune per raggiungere un’abitazione privata. È consentito un solo spostamento al giorno che deve avvenire tra le 5 e le 22. Possono spostarsi solo due persone conviventi che possono essere accompagnati da figli minori di 14 anni e/o da soggetti non autosufficienti.

Carabinieri
Carabinieri

Il colore delle Regioni

Tra le proposte avanzate c’è lo spostamento delle Regioni dalla zona Gialla alla zona Arancione, con la conseguente cancellazione della zona gialla. La Sardegna invece dovrebbe rimanere in zona Bianca.

Alla luce del monitoraggio Iss del 12 marzo, inoltre, diverse regioni dovrebbero andare in zona Rossa, come ad esempio la Lombardia e il Piemonte, due delle Regioni più a rischio. Calabria e Lazio rischiano il passaggio in zona rossa direttamente dalla zona Gialla.

TAG:
coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 12-03-2021


Enrico Letta è il nuovo Segretario del Pd

Draghi: “Misure necessarie. Presto un nuovo scostamento di bilancio”