Cosa significa in economia perdita in conto capitale?

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Perdita in conto capitale, tutto quello che c’è da sapere: significato del termine, le spese in conto capitale e la bilancia dei pagamenti

Cosa significa perdita in conto capitale? Cerchiamo di comprendere il significato di questo termine finanziaria legato ad un’attività di compravendita di strumenti finanziari.

Perdita in conto capitale

La perdita in conto capitale rappresenta un valore finanziario derivante dall’attività di compravendita di azioni, derivati, valute, titolo di Stato oppure obbligazioni. Il suo valore è calcolato tra la differenze negativa del prezzo di vendita e il prezzo di acquisto. Quando parliamo di perdita è importante anche precisare la differenza tra Capital loss (differenza negativa tra il prezzo d’acquisto di un’attività e il prezzo corrente successivamente) e la perdita sui crediti detta credit loss (perdita subita da un ente in seguito ad un finanziamento non rimborsato. Le spese in conto capitale, conosciute anche con spese di investimento, sono tutte quelle spese che vedono lo Stato impegnato verso una politica attiva nel settore economico. Tra le varie voci ci sono:

  • spese per investimenti: dirette e indirette;
  • spese per acquisizione di partecipazioni ed azioni (contributo da parte dello Stato per la formazione di capitale produttivo all’interno del paese).

Bilancia dei pagamenti

Cosa si intende, invece, per la bilancia dei pagamenti? Essa è uno schema contabile al cui interno vengono registrate tutte le transazioni tra i residenti e non residenti all’interno di un’economia considerato un dato periodo di tempo. La transazione avviene tra due entità istituzionali per consenso oppure per legge e ha per oggetto lo scambio di beni-servizi o di attività finanziarie. In Italia la bilancia dei pagamenti è redata dalla Banca d’Italia. All’interno di questo schema compaiono i contributi in conto capitale ossia:

  • i trasferimenti privati e pubblici. I primi legati all’espatrio o rimpatrio di emigranti, mentre i secondi riguardano la controparte come l’Unione Europea, organismi internazionali oppure enti e organismi nazionali;
  • acquisizioni e cessioni di attività non finanziarie non prodotte al cui interno ritroviamo le entrate e le uscite relative a transazioni di risorse del sottosuolo o terreno.

Per quanto riguarda, invece, i contributi in conto capitale essi hanno come obbiettivo l’incremento dei mezzi patrimoniali dell’impresa.certificato_unicasim

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 23-08-2017

Guide News Mondo

Per favore attiva Java Script[ ? ]