OPA, tutto quello che c’è da sapere sull’offerta pubblica di acquisto: cos’è, quando si verifica e quando è un’acquisizione ostile

Cosa significa OPA? Come funziona e le varie tipologie di offerta pubblica di acquisto.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

OPA

Con il termine OPA, offerta pubblico di acquisto, si intende ogni tipo di offerta ed invito ad offrire oppure un messaggio promozionale con obiettivo finale l’acquisto in denaro di prodotti finanziari. Nel caso in cui l’acquisto viene finalizzato con la consegna di un titolo corrispettivo, ossia altri prodotti finanziari, l’offerta pubblica diventa di scambio. Il soggetto prima di lanciare un’offerta pubblica di acquisto o scambio deve prima informare la Consob, Autorità indipendente che vigilia sui mercati italiani, allegando una serie di una documenti indispensabili per garantire al pubblico un giudizio sull’offerta pubblica di acquisto. Si tratta di un’informazione che viene immediatamente proposta sul mercato e trasmessa alla società contenente:

Questo documento può essere diffuso al pubblico in seguito ad un controllo preventivo Consob. Successivamente spetterà alla società oggetto dell’OPA di diffonderlo in modo da consentire una valutazione circa la possibilità di investire nell’operazione. In caso di offerta pubblica d’acquisto è bene ricordare che essa è irrevocabile e obbligatoria qualora il soggetto detenga più del 30% del capitale ordinario. L’obbligatorietà dell’offerta pubblica d’acquisto è uno strumento utile per garantire agli azionisti di minoranza la possibilità di vendere le proprie azioni.

OPA preventiva ed ostile

Esiste poi un’OPA Preventiva che rappresenta un caso di esclusione. Essa si verifica quando la partecipazione superiore al 30% di una società viene ad essere detenuta a seguito di un’offerta pubblica di acquisto o di scambio avente ad oggetto almeno il 60% delle azioni ordinarie. Condizione necessaria è che l’offerente non abbia acquistato partecipazioni in misura superiore all’1% nei dodici mesi precedenti la comunicazione a Consob e che l’efficacia dell’offerta sia stata approvata. In caso di acquisizione ostile si parla di OPA Ostile quando il CDA è contrario all’offerta in quanto non gradisce il soggetto offerente e non ha alcuna intenzione di permettergli l’acquisizione di titolo di socio di controllo.certificato_unicasim

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-08-2017


Rimborso bonus fiscale: come funziona?

Cosa sono i social bond?