Che cos’è l’Operazione Mare Nostrum

Al telegiornale si sente spesso parlare dell’operazione militare definita “Mare Nostrum”. Questa locuzione latina, che letteralmente significa “il nostro mare” e in antichità indicava il mar Mediterraneo, è stata usata per denominare un’azione di salvaguardia nei confronti dell’immigrazione clandestina. Ecco di che si tratta.

chiudi

Caricamento Player...

L’operazione “Mare Nostrum” fu ufficialmente inaugurata il 18 ottobre 2013, a seguito di alcuni tragici fatti di cronaca che avevano visto l’affondamento di alcuni barconi di immigrati clandestina nello stretto di Sicilia, nei pressi di Lampedusa. Moltissime persone avevano perduto la vita in quegli episodi.

A seguito di ciò, sia per tutelare la vita degli immigrati, sia per debellare la piaga degli scafisti che in modo illegale traghettano le persone verso l’Italia, la Marina Militare, in collaborazione con la collaborazione dell’Aeronautica Militare, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, e del personale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana nonché del Ministero dell’Interno – Polizia di Stato, si è adoperata al fine di controllare i flussi migratori.