Quali sono i distributori più convenienti in base al costo del carburante. L’indagine di Altroconsumo sulla rete urbana e autostradale.

Un’indagine di Altroconsumo, sempre puntuale e decisamente utile, offre una panoramica sul costo del carburante in Italia e su quelli che sono i distributori più convenienti, quelli che consentono di risparmiare in maniera anche significativa.

L’indagine di Altroconsumo

L’indagine è stata condotta tra il 15 aprile e il 1 ottobre 2020, quindi un arco di tempo significante. Il risultato del lavoro condotto da Altroconsumo deve quindi essere considerato attendibile. Di fatto Altroconsumo ha registrato i prezzi sia del servito che del self service e li ha messi in relazione con il costo medio del prodotto. Anzi, dei prodotti, visto che l’indagine prende in considerazione sia la benzina che il diesel.

I distributori più convenienti in città

Considerando l’area urbana, i distributori più convenienti sono quelli che non ti aspetti anche perché non hanno una diffusione capillare sul territorio nazionale. Parliamo di GDO, Conad ed Enercoop. Beyfin ed Europam sono invece i distributori più convenienti per quanto riguarda il servito. Si tratta decisamente di due marchi poco noti e spesso circondati da una certa diffidenza da parte degli automobilisti.

“L’indagine è stata condotta prendendo in considerazione le insegne presenti in almeno 11 regioni italiane, analizzando i prezzi del carburante sia self-service che servito. I migliori prezzi rilevati per la benzina e il diesel self-service, nei centri abitati e nelle strade non autostradali, vengono offerti dai marchi della GDO, Conad e Enercoop, mentre per il “servito” primeggiano due insegne minori: Beyfin e Europam. Si riscontra una netta differenza tra le insegne citate e i grandi marchi nazionali, con prezzi più cari quasi del 50%”.

Accisa benzina
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/rifornire-di-carburante-pompa-a-gas-1629074/

Dove fare benzina in Autostrada

Prendendo in considerazione invece i distributori sulla rete autostradale spicca la Sarni Oil, ormai una garanzia.

“Analizzando i prezzi in Autostrada, Sarni Oil risulta l’insegna più conveniente in tutte le categorie, tuttavia anche le cosiddette “pompe bianche’’, non riportate in tabella per via dell’esiguo numero, offrono prezzi nel self-service tra i più convenienti sulla rete autostradale. Prima di un lungo viaggio Altroconsumo consiglia quindi di fare sempre il pieno in città oppure di verificare se lungo il tragitto sia presente una pompa bianca con prezzi convenienti. Come dimostra l’indagine, infatti, il prezzo, per la stessa insegna, può salire fino al 70% in autostrada rispetto alla città. Oltre alla scelta della migliore insegna anche altri accorgimenti, come una manutenzione periodica, il controllo dei filtri e l’utilizzo corretto delle marce impattano in maniera importante sui consumi”.

Come risparmiare sul carburante

Ovviamente Altroconsumo consiglia di fare sempre rifornimento in città, dove sono tantissime le occasioni che consentono di riempire il serbatoio ad un costo ridotto o comunque decisamente conveniente.

Un altro consiglio per risparmiare riguarda la manutenzione dell’auto. Un veicolo tenuto bene consuma meno e quindi costa meno.

Completa il quadro uno stile di guida non sportivo e non stressato. Una guida rilassata o comunque urbana, con un uso attento del cambio, porta ad un risparmio di carburante.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
economia motori

ultimo aggiornamento: 28-12-2020


Cosa si può fare il 28 dicembre, primo giorno in zona Arancione

Pensione anticipata, le regole per il 2021