Covid, la situazione estiva al pari di quella invernale: non verranno attuate misure restrittive, si attenderà la messa a punto del vaccino.

Ad oggi, quasi mezzo milione di italiano hanno scoperto di essere positivi al Covid. Nonostante ciò, il governo ha dichiarato che non verranno attuate ulteriori misure restrittive, nell’attesa del nuovo vaccino. I dati registrati durante l’ultima settimana, dal 27 giugno al 3 luglio, i contagi da Covid-19 in Italia sono stati 528.722.

Si tratta più o meno degli stessi numeri di contagi a cui abbiamo assistito durante l’inverno. La contagiosissima variante BA.5, ha causato milioni di contagi. IN ogni caso, nonostante i dati allarmanti, non si è registrato un incremento in termini di polmoniti. È chiaro che i contagi potrebbero, con molta probabilità, essere anche di più. Difatti, moltissime persone si sono scoperte positive al virus dopo essersi recate al pronto soccorso per altri motivi.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il ministro della Salute Andrea Costa sull’impennata di casi

Andrea Costa, il ministro della Salute, ha parlato della situazione a Rai News 2, spiegando che sul tavolo del Governo non c’è alcuna nuova fase restrittiva in esame. “Credo sia giusto tornare alla normalità, convivere con la pandemia sapendo che oggi c’è un approccio diverso e gran parte della popolazione è vaccinata. Valuteremo nelle prossime settimane o nei prossimi mesi, ma oggi gli italiani hanno bisogno di messaggi positivi e rassicuranti. Il Governo è attento nella speranza di avere presto il vaccino aggiornato. L’obiettivo è arrivare a un richiamo annuale, magari un vaccino bivalente che comprenda anche il vaccino antinfluenzale”.

Vaccino Covid

E continua: “Siamo di fronte a una variante nuova molto contagiosa e contestualmente abbiamo riaperto tutto. Per cui assistere a un aumento dei contagi è normale, ma direi che siamo passati a una fase endemica”. Dopo l’estate si tornerà a scuola, ed il sottosegretario Costa spera di cuore che si possa tornare dietro ai banchi in tutta sicurezza. “Ci auguriamo che la pausa estiva serva a creare aule adatte e permetta di iniziare l’anno scolastico non solo in presenza, ma anche senza mascherina il tempo per fare questo investimento c’è”, ha concluso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-07-2022


Alte temperature in vetta: tragedia colpa dell’uomo

Libia: la protesta del popolo contro la crisi energetica