Le nuove linee guida che moderano la gestione della pandemia Covid-19 nelle scuole, non aggradano i presidi italiani.

In molti passaggi non paleserebbero “indicazioni percorribili” e risultano “molto generiche”, ha dichiarato il presidente dell’Associazione nazionale presidi di Roma, Mario Rusconi.

ll documento implica che, se a settembre la situazione sanitaria non peggiorerà, soltanto il personale scolastico e gli alunni “a rischio” dovranno indossare le mascherine protettive. Rusconi però tuona: “Ma chi individua queste categorie a rischio?”.

Nel caso di un protrarsi della pandemia, le linee guida raccomandano il distanziamento interpersonale di un metro tra gli studenti in classe. Sempre Rusconi dichiara “dopo quasi tre anni di epidemia, ancora non ci si rende conto che parecchi studenti sono stati obbligati alla didattica a distanza perché molto aule non permettevano il distanziamento. La situazione in gran parte è rimasta immutata”.

Coronavirus Covid

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’Anp-Roma

Stando all’Anp-Roma, poco o nulla sarebbe stato eseguito dagli enti locali, proprietari degli edifici scolastici, al fine di individuare nuovi spazi dove svolgere le lezioni, oppure adattare le strutture esistenti con impianti di aerazione in linea con le necessità del caso.

Antonello Giannelli, presidente nazionale dell’Anp, dibatte sulla mancata novità della “ventilazione forzata”, possibilità abrogata “ perché sarebbero servite ingentissime risorse economiche”. In questo frangente, quindi, “queste linee guida raccomandano ciò che già sappiamo”.

A proposito di aerazione nelle aule, per la presidente dell’Associazione nazionale dirigenti scolastici Paola Bortoletto “ci potrebbero essere altre soluzioni, oltre le finestre aperte. Non è che si può fare tutto in un mese e mezzo, ma se mai si comincia. La tecnologia ci fornisce tante possibilità, ma ci sono dei costi e bisogna darli questi denari”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-08-2022


Faida tra rapper: la ragazza “esca” riguardo la Pifferi “non è un mostro”

Cuba, esplode deposito petrolifero