Trieste travolta dalla quarta ondata di Covid: record di contagi e aumento preoccupante dei ricoveri. Il Friuli-Venezia Giulia rischia il passaggio in zona Gialla.

Allarme Covid a Trieste, dove nei primi giorni di novembre è stato registrato un picco di contagi. Per la città, in termini di nuovi casi, si tratta del momento peggiore dall’inizio della pandemia. E la Regione, anche alla luce del generale ricovero nei reparti di terapia intensiva, rischi seriamente il passaggio in Zona Gialla prima della fine del mese di novembre.

Coronavirus Covid
Coronavirus

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Covid, record di casi a Trieste: la città nel pieno della quarta ondata di contagi

I dati riportati da il Piccolo evidenziano un allarmante aumento dei nuovi casi. Sono 1.155 quelli registrati negli ultimi sette giorni. L’incidenza schizza ben al di sopra rispetto alla soglia di sicurezza dei 50 casi ogni 100.000 abitanti e aumentano i ricoveri in area medica e in terapia intensiva. Il quotidiano spiega che ad oggi a Trieste i contagi sono più del doppio di quelli registrati a Bergamo nel drammatico marzo 2020. Ma si tratta evidentemente di un dato che deve essere contestualizzato. Ad oggi vengono effettuati e processati più tamponi di quelli effettuati a Bergamo a marzo 2020. Molti di più.

panoramica trieste piazza unita
panoramica trieste piazza unita

Le cause

Sulla situazione che sta vivendo Trieste pesano sicuramente i cortei e le manifestazioni dei No Green Pass, che però non bastano a spiegare la nuova ondata di contagi. Geograficamente parlando infatti la città si trova in una posizione delicata, al confine con Paesi che stanno vivendo una nuova emergenza coronavirus. Confine regolarmente varcato dai lavoratori transfrontalieri. Inoltre, secondo gli esperti, pesano anche i focolai familiari e i contagi a scuola, con il virus che circola in famiglia e poi a lavoro. Chiude il cerchio il basso tasso di vaccinati.

Friuli-Venezia Giulia a rischio zona Gialla

Il dato di fatto e che stanno prendendo una forma drammaticamente concreta i dati che comportano il passaggio della Regione in Zona Gialle. Il monitoraggio Agens del 9 novembre sui ricoveri evidenzia un aumento dei ricoveri in terapia intensiva, con il tasso di occupazione dei posti letto che si attesta all’11%, quindi sopra la soglia di rischio.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 09-11-2021


Covid, allarme in Sardegna: più di 30 positivi dopo pellegrinaggio a Medjugorje, 6 non vaccinati in ospedale

Incidente sul lavoro a Roma, morto un operaio di 36 anni