Il report di Fiaso sui nuovi casi di Covid e i ricoveri tra i bambini: aumentano i contagi e le ospedalizzazioni tra i più piccoli.

Nuovo allarme Covid per i bambini: stando a quanto emerso dal report degli ospedali sentinella di Fiaso, nel periodo dal 14 al 21 dicembre la percentuale dei ricoveri pediatrici sale del 96% rispetto al monitoraggio precedente.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Covid, aumentano i casi e i ricoveri tra i bambini

I nuovi ricoverati sono bambini non vaccinati. Analizzando i ricoveri dei più piccoli, la metà dei ricoverati ha genitori non vaccinati contro il Covid. I dati suggeriscono la necessità di vaccinare anche i bambini contro il Covid. Al momento in Italia la campagna di vaccinazione parte dai cinque anni. Entro i primi tre mesi del 2022 dovrebbe arrivare il via libera alla somministrazione del vaccino anche ai bambini dai 0 ai 4 anni. Gli esperti suggeriscono di vaccinare il prima possibile i bambini dai cinque anni, mentre per mettere in sicurezza i bambini da zero a quattro anni l’unica soluzione è che i genitori e i parenti stretti aderiscano alla campagna di vaccinazione riducendo il rischio che il virus circoli in casa.

Coronavirus
Coronavirus

La nuova ondata di casi tra i non vaccinati: il virus corre tra i non immunizzati

In generale aumentano i ricoveri in area medica e in terapia intensiva. Tra i vaccinati, la media delle persone ricoverate si attesta intorno ai 73 anni. Tra i non vaccinati invece l’età media è decisamente più bassa e si attesta intorno ai 63 anni. I dati a disposizione dimostrano come la nuova ondata stia avendo effetti diversi sui vaccinati e sui non vaccinati. Tra i non vaccinati i nuovi casi dilagano e il virus si diffonde a ritmi allarmanti. Tra i vaccinati il virus si diffonde lentamente e senza conseguenze particolarmente rilevanti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 23-12-2021


Caso Sea Watch, seconda archiviazione per Carola Rackete

Covid, nuova impennata di casi. Il report della Fondazione Gimbe