Omicidio a Cremona: padre uccide la figlia di due anni e coltellate e poi prova a togliersi la vita. È stato arrestato dai carabinieri e si trova in ospedale in gravi condizioni.

Tragedia a Cremona, un padre uccide la figlia di due anni a coltellate e poi ha provato a togliersi la vita senza riuscirci. Al momento del loro arrivo i Carabinieri hanno trovato il corpo della piccola ormai senza vita e l’uomo solo ferito dopo aver provato a suicidarsi.

Cremona, padre uccide la figlia di due anni a coltellate e poi tenta il suicidio

La tragedia si è consumata in un appartamento in via Massarotti, a Cremona. Gli investigatori non hanno avuto particolari dubbi sulla dinamica della vicenda. L’uomo ha ucciso la bimba a coltellate e poi si è colpito nella speranza di togliersi la vita. Invece il soggetto è riuscito solo a ferirsi.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Il soggetto fermato con l’accusa di omicidio. È piantonato in ospedale. Le sue condizioni sono gravi dopo che si è ferito con una coltellata al ventre

Gli inquirenti hanno arrestato il soggetto con l’accusa di omicidio. L’uomo è un ivoriano di ventisette anni. Le sue condizioni sono gravissime a causa delle ferite che si è inflitto da solo con il coltello con il quale si è tolto la vita.

L’uomo avrebbe agito in preda alla disperazione dopo che la moglie ha chiesto la disperazione

Stando a quanto riferito da Libero sembra che l’ivoriano abbia agito in preda alla disperazione dopo che la moglie avrebbe chiesto la separazione. La donna non viveva nella stessa casa del ventisettenne. Da capire il motivo per il quale la piccola si trovasse con l’uomo e non con la madre.


Nuoro, suicida l’artigiano ricattato per foto hard

La nuova missione di don Ciotti: chiudere CasaPound