Sono almeno 8, gli aerei da combattimento russi, abbattuti in Crimea nel corso di un’esplosione. Accade nella base aerea di Saky.

L’esplosione avrebbe preso piede solo due giorni fa, all’interno della base aerea di Saky. Fino ad ora Kiev ha ufficialmente negato la responsabilità circa l’esplosione, mentre Mosca ne ha ridotto la gravità, negando che qualsiasi aereo sia stato danneggiato e confermando solo che “diverse munizioni sono esplose”, pertinenti un’area di stoccaggio della struttura.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le immagini satellitari

Alcune immagini satellitari dell’area, riprese dall’operatore privato Planet Labs, mostrano le foto del prima e del dopo, come mostrano anche diversi media internazionali, tra i quali Ap e Reuters. Parliamo della base che si trova a più di 160 chilometri dalla prima linea.

Guerra ucraina centrale

Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace, avrebbe dichiarato alla Bbc, che il Regno Unito sta ancora cercando di capire cosa sia accaduto nello specifico, aggiungendo che ritiene improbabile il coinvolgimento di armi occidentali. La base aerea, ha dettagliato Wallace, era un obiettivo legittimo per le forze ucraine.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-08-2022


West Nile: 3 morti nell’ultima settimana

Usa: Facebook consegna alla Polizia una chat di un caso illegale di aborto