Oggi è il giorno decisivo in cui Mario Draghi deciderà se restare al governo o meno.

Giornata cruciale nella politica oggi. E’ arrivato il giorno dei giorni del governo Draghi e ancora non si sa cosa accadrà. Restano le incognite di 5 stelle e Lega in base alle quali il presidente prenderà la sua decisione. Il premier oggi sarà in Senato e domani alla Camera. Draghi terrà il suo discorso davanti ai gruppi politici mentre il voto di fiducia sarà intorno alle 18.30. Solo in serata quindi si saprà cosa accadrà.

Questa mattina Mario Draghi si recherà a Palazzo Madama alle 9.30 per le comunicazioni poi seguirà il dibattito. La discussione inizierà intorno alle 11 al rientro del premier in Aula e andrà avanti per circa 5 ore. Poi arriverà la replica del premier. Nel pomeriggio quindi arriveranno le dichiarazioni di voto. Ieri il presidente del Consiglio si è incontrato con il segretario del Pd Letta e anche con i leader del centrodestra dopo la telefonata del premier con Silvio Berlusconi. Non c’è ancora nulla di certo e nessuno sa ancora quale sarà la decisione finale.

Mario Draghi
Mario Draghi

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I dubbi ancora non sono stati sciolti

I dubbi sul M5S restano e ancora non è avvenuta nessuna scissione. C’è intanto il centrodestra che chiede che i 5 stelle escano dall’esecutivo. Molti pensano che la crisi di governo rientrerà anche perché gli appelli a Draghi per restare al governo arrivano da ogni parte e anche le altre forze politiche sono per la permanenza del premier a Palazzo Chigi.

Ieri in mattinata Draghi aveva incontrato Enrico Letta su richiesta del segretario dem e questo aveva non poco indignato Berlusconi che ha subito rimediato con una telefonata e un incontro con i leader del centrodestra nella maggioranza. Probabilmente le pressioni di Berlusconi su Salvini serviranno a smorzare la fuga verso le urne del leader del Carroccio e sostenere ancora Draghi. Resta però l’incognita su quello che deciderà Matteo Salvini così come quella dei contiani che in Senato prevalgono rispetto alla Camera.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-07-2022


Crippa: “Se Draghi apre ai temi del M5S, ingiustificabile non votare fiducia”

Draghi bis o dimissioni: deciderà dopo la discussione