Stati Generali, critiche da Beppe Sala. Il Pd si aspetta una svolta

Stati Generali, critiche da Sala: “Chi sta sul territorio sparisce”. Il Pd si aspetta una svolta. Il Centrodestra ‘chiama’ il governo in Parlamento

Grande attesa per gli Stati Generali convocati dal premier Conte. Critiche da Sala: “Chi sta sul territorio sparisce”. Grandi aspettative del Pd.

Gli Stati Generali convocati dal premier Giuseppe Conte in occasione della conferenza stampa dello scorso 3 giugno continuano a far discutere. La maggioranza di governo, dopo un iniziale momento di disorientamento, ha ripreso a remare nella stessa direzione consapevole del fatto che non sono ammessi passi falsi e ritardi. Si lavora di giorno e di notte, sostanzialmente, per arrivare preparati all’appuntamento con il mondo dell’economia e del lavoro.

Le aspettative del Pd

Il Pd ha accolto l’annuncio di Conte con un moderato scetticismo se non addirittura con un velo di nervosismo. La possibile crisi è rientrata senza conseguenze ma ora i dem chiedono fatti e non parole. Dal Presidente del Consiglio ci si aspetta un piano strutturato, concreto, che possa effettivamente far ripartire il Paese.

Nicola Zingaretti
Db Milano 10/01/2020 – convegno “Nord Face. Lavoro sviluppo ambiente: il Nord per l’Italia” / foto Daniele Buffa/Image nella foto: Nicola Zingaretti

Le critiche di Beppe Sala: “Quando c’è da riflettere sul Paese chi sta sul territorio sparisce”

È critico invece il sindaco di Milano Beppe Sala che denuncia l’assenza delle persone e delle categorie effettivamente presenti e attive sul territorio.

Questa è la realtà, quando c’è da riflettere sul Paese chi sta sul territorio sparisce, è incredibile“, ha dichiarato Sala ai microfoni di Centocittà su Rai Radio 1.

Giuseppe Sala
Db Milano 30/01/2019 – Il Presidente del Consiglio incontra il Sindaco di Milano / foto Daniele Buffa/Image nella foto: Giuseppe Sala

Stati Generali, la bocciatura del Centrodestra

Il Centrodestra ha deciso di declinare l’invito ufficialmente perché non intenzionato a prendere parte a passerelle. Meloni e Salvini invitano il governo a confrontarsi in Parlamento, in quelli che sarebbero i luoghi istituzionali.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

La posizione di Italia Viva

Italia Viva di Matteo Renzi è parzialmente allineata al Centrodestra. Iv accoglie di buon grado un confronto serrato con i principali rappresentanti del sistema Italia ma chiede un confronto in Parlamento al termine dei lavori.

ultimo aggiornamento: 13-06-2020

X