Le crocchette di pollo di Kfc con carne stampata in 3D. Il primo test sarà fatto a Mosca in autunno.

ROMA – Le crocchette di pollo di Kfc con carne stampata in 3D. La catena, come annunciato sul proprio sito, ha stretto una collaborazione con l’azienda russa 3D Bioprinting Solutions per dire addio all’uso degli animali e realizzare i Nuggets in laboratorio.

I lavori sono già iniziati con il test atteso in autunno a Mosca anche se la multinazionale spera di poter ampliare la vendita e portarli in tutti i punti vendita presenti in tutto il mondo. I dubbi restano anche se la catena si è detta fiduciosa per il successo di questo nuovo modo di fare mercato.

La carne stampata in 3D

Addio pollo, le crocchette di Kfc in futuro saranno stampate in 3D. La collaborazione con una azienda russa, sta portando la catena a dare vita a questa innovazione.

Il materiale di partenza, come precisa il Corriere della Sera, saranno le cellule di pollo coltivate in laboratorio. Kfc fornirà all’azienda l’impanatura e le spezie per fare in modo di non cambiare il gusto dei Nuggets rispetto agli attuali. Si tratta di una innovazione che sarà testata a Mosca il prossimo autunno con la catena che spera di riuscirla a portare presto anche negli altri punti vendita.

KFC
fonte foto https://www.facebook.com/kfcitalia

Come reagirà il mercato?

Una scommessa che potrebbe portare il mercato a reagire in due modi: da una parte dovrebbe attirare una parte di popolazione che ha sempre protestato per l’utilizzo degli animali. Dall’altra, però, l’utilizzo della tecnologia potrebbe portare ad allontanare la clientela solita.

Le prime risposte potrebbero arrivare a Mosca in autunno quando il primo test sarà fatto a Mosca. Non è escluso in futuro un tentativo di portarla anche negli altri negozi in tutto il mondo. Una scommessa che Kfc vuole vincere.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/kfcitalia

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
carne stampata in 3d crocchette di pollo economia kfc

ultimo aggiornamento: 21-07-2020


I soldi ci sono, ora l’Italia deve ‘meritarli’: le condizioni per il Recovery fund

Piano di aiuti Ue, quanti soldi arrivano nelle casse dell’Italia