Crocefieschi (Genova), uomo di 57 anni ferito gravemente da un colpo di pistola

Grave fatto di cronaca a Crocefieschi, in provincia di Genova: un uomo di 57 anni è stato ferito con un proiettile in faccia esploso da una pistola. A trovare la vittima, il padre novantenne

CROCEFIESCHI (GE) – Erano da poco passate le 19 di ieri sera, giorno dell’Epifania, quando un uomo di 90 anni, allarmato da rumori di lotta e voci concitate provenienti dal piano superiore, ha chiamato i soccorsi dopo aver rinvenuto per terra, agonizzante, il corpo del figlio. All’arrivo del 118, l’uomo ferito era in stato di coscienza , con una evidente lacerazione al volto, ed è stato trasportato all’Ospedale “San Martino” di Genova. I soccorritori hanno immediatamente attivato i Carabinieri, giunti sul posto, coordinati dal nucleo investigativo del Maggiore Paolo Sambataro.

Colpo di pistola

Una volta giunto al nosocomio, il 57enne di Crocefieschi è stato sottoposto a un intervento chirurgico al fine di rimuovere un corpo metallico presente all’interno della ferita situata nello zigomo destro. Una volta completata l’estrazione, i medici hanno constatato trattarsi di un proiettile, con molta probabilità calibro 22. La vittima è ora in stato di incoscienza anche se le sue condizioni non appaiono gravi.

Tentato omicidio

I militari stanno svolgendo le prime indagini per capire l’esatta dinamica dell’accaduto e quale possa essere stato il fattore scatenante. Al momento, in attesa di ascoltare la vittima, c’è la testimonianza del padre: il novantenne ha incrociato il presunto aggressore sulle scale, venendo da questi spintonato durante la fuga e tradendo un accento del luogo. Tuttavia, l’anziano non avrebbe udito alcun colpo di pistola. Gli inquirenti stanno passando al setaccio la vita del 57enne; incensurato, l’uomo è disoccupato e vive da qualche tempo nella villetta dei genitori – situata a Crocefieschi lontano dal centro abitato -, al piano superiore adibito a officina. Il movente sembra legato a questioni personali, mentre l’ipotesi della rapina è assai improbabile.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 07-01-2017

Fabio Acri

X