Gressoney-Saint-Jean, quattro alpinisti italiani rimasti uccisi dalla caduta di una parte di parete ghiacciata

Nuova tragedia in montagna, questa volta a Gressoney-Saint-Jean, dove quattro alpinisti italiani sono morti in seguito al crollo di una cascata di ghiaccio. Mentre il gruppo persone stava salendo per un’escursione, una parte della parete ghiacciata si è staccata dalla roccia, si pensa a causa di un improvviso aumento delle temperature.

E’ difficile individuare con precisione la causa – ha commentato all’ANSA Adriano Favre, direttore del soccorso alpino valdostano – in questi giorni le temperature in Valle d’Aosta sono abbastanza rigide, ma ieri ci sono stati alcuni rialzi che potrebbero aver indebolito la struttura del ghiaccio con l’arrivo del sole“.

ultimo aggiornamento: 16-02-2017


Puglia, Garante dei minori sequestrata e minacciata per un’ora dai migranti

Regione Abruzzo: il presidente D’Alfonso indagato per corruzione e abuso d’ufficio