Guerra dei dazi, crolla il commercio tra Stati Uniti e Cina

Guerra dei dazi, crolla il commercio tra Stati Uniti e Cina

Crolla il commercio tra Stati Uniti e Cina. La guerra dei dazi sta creando diversi problemi all’economia delle due potenze mondiali.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Crolla il commercio tra Stati Uniti e Cina. La guerra dei dazi, iniziata (ufficialmente) ormai da una settimana, ha creato diversi problemi all’economia delle due potenze mondiali che rischiano di vedere una ulteriore contrazione nelle prossime settimane.

I segnali che sono arrivati in questi primi giorni hanno evidenziato una netta flessione sia per l’import che per l’export. Ma la situazione dovrebbe andare a peggiorare nelle prossime settimane. In questo momento, infatti, non si vedono segnali di fine di questa guerra e da dicembre le imposte dovrebbero toccare anche il tech. Un ulteriore aumento che potrebbe portare ad un crollo ulteriore dell’economia mondiale.

Guerra dei dazi, crollano Stati Uniti e Cina

I dazi, ufficialmente entrati dal 1° settembre, hanno iniziato a dare i propri effetti già nel mese di agosto con l’import americano diminuito del 22% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente raggiungendo 10,3 miliardi di euro.

Ma anche a Pechino risentono di queste imposte. L’export negli USA, infatti, ha segnato un -16% a 44,4 miliardi di euro. Ma queste perdite rischiano di aggravarsi nelle prossime settimane visto che la guerra dei dazi continuerà.

Donald Trump
fonte foto https://twitter.com/realDonaldTrump

E l’economia mondiale ne risente…

Ma la guerra dei dazi ha colpito fortemente anche l’economia mondiale. Le imposte, infatti, hanno rallentato l’intero sistema del pianeta con i Paesi più in difficoltà che stanno pagando questa battaglia tra Cina e Stati Uniti. Anche l’Italia, che sta attraversando un periodo di stagnazione, non riesce a rilanciarsi per questa rivalità tra i due Stati.

E la fine sembra essere molto lontana. Donald Trump, infatti, non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro e Pechino sta rispondendo colpo su colpo alle decisioni prese dalla Casa Bianca.

fonte foto copertina https://twitter.com/realDonaldTrump

ultimo aggiornamento: 09-09-2019

X