Crollo storico per Giorgia Meloni, è record negativo per FdI: cosa succede
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Crollo storico per Giorgia Meloni, è record negativo per FdI: cosa succede

Giorgia Meloni in aula

Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni registra un calo nei sondaggi nazionali.

La vittoria del centrosinistra in Sardegna, seppur per uno scarto di meno di 2mila voti, ha introdotto una riflessione critica all’interno di Fratelli d’Italia, il partito guidato da Giorgia Meloni, che ha visto una diminuzione delle proprie preferenze nei sondaggi politici successivi all’evento.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Si tratta di un record negativo per la premier, che non ha mai visto sondaggi così negativi dalla formazione del suo Governo.

Giorgia Meloni in aula

Record negativo per Fratelli d’Italia e la premier Meloni

La recente vittoria di Alessandra Todde in Sardegna ha segnato un momento storico per il Movimento 5 Stelle e per il centro-sinistra italiano. La Todde, prima donna e pentastellata a diventare presidente di Regione, ha guidato una coalizione che comprendeva Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, e Alleanza Verdi e Sinistra, superando l’avversario Paolo Truzzu, esponente di Fratelli d’Italia e sindaco di Cagliari

Secondo l’ultima Supermedia di YouTrend e Agi, che ha analizzato le intenzioni di voto degli italiani tra il 16 e il 27 febbraio, Fratelli d’Italia si attesta al 27,9%, evidenziando una leggera flessione rispetto ai sondaggi precedenti.

Questa percentuale, pur confermando il partito di Meloni come la prima forza politica del paese, suggerisce una fase di stallo dopo il lungo periodo di favore post-elettorale. Il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle, principali forze di opposizione, mostrano dinamiche contrastanti, con il M5S che registra un leggero incremento.

Tendenze nazionali e sviluppi futuri

Il panorama politico italiano rimane complesso e sfaccettato, con la Lega e Forza Italia che mantengono quote di consenso sotto il 10%, e con un mosaico di piccoli partiti che lottano per superare le soglie di sbarramento nelle prossime elezioni europee.

La situazione in Sardegna potrebbe preludere a cambiamenti più ampi nel panorama politico nazionale, specie se le tendenze osservate si ripeteranno in altre consultazioni regionali, come quelle previste in Abruzzo.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2024 12:08

Ancora parole forti contro Giorgia Meloni, Schmit: “Un lupo travestito da pecora”

nl pixel