Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, ha dichiarato che il premier in pectore Draghi centralizzi la gestione dell’emergenza.

ROMA – Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Repubblica.

“Draghi si sostituisca alle Regioni”

A Draghi suggerirò il ricorso all’articolo 120 della Costituzione che prevede il potere di sostituzione del governo centrale laddove le autorità locali non garantiscano i diritti costituzionalmente previsti“. Così ha affermato il medico 67enne, criticando la gestione della pandemia da parte degli amministratori locali. Pertanto, secondo Miozzo, ci sono tutti gli estremi per far sì che il premier in pectore centralizzi i poteri.

Cosa dice l’articolo 120 della Costituzione

Il Governo può sostituirsi a organi delle Regioni, delle Città metropolitane, delle Province e dei Comuni nel caso di mancato rispetto di norme e trattati internazionali o della normativa comunitaria oppure di pericolo grave per l’incolumità e la sicurezza pubblica, ovvero quando lo richiedono la tutela dell’unità giuridica o dell’unità economica e in particolare la tutela dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, prescindendo dai confini territoriali dei governi locali.
La legge definisce le procedure atte a garantire che i poteri sostitutivi siano esercitati nel rispetto del principio di sussidiarietà e del principio di leale collaborazione
“.

https://www.youtube.com/watch?v=KwSWXRBCQKA&ab_channel=La7Attualit%C3%A0

Chi è Agostino Miozzo

Dopo la laurea in medicina e chirurgia all’Università degli Studi di Milano, nel 1982 si è specializzato in ostetricia ginecologia all’Università di Harara, in Zimbawe. Nel 1984 partecipa al corso tenuto dall’Organizzazione mondiale della Sanità. Alla fine degli anni Ottanta entra nel Dipartimento della Cooperazione allo sviluppo del Ministero degli Affari Esteri. Nei primi anni Novanta è alla direzione generale della Cooperazione allo sviluppo, nel 2002 è al Dipartimento della Protezione civile. Un anno fa, infine, è stato nominato coordinatore del neonato Comitato Tecnico Scientifico (CTS) per l’emergenza Coronavirus.


Vittorio Bachelet, il giurista democristiano ucciso dalla Brigate Rosse

Attesa per il monitoraggio dell’Iss. Le Regioni che potrebbero cambiare colore