Cuneo, 62enne uccide un commerciante e poi si toglie la vita

Cuneo, 62enne uccide un commerciante e poi si toglie la vita

Tragedia a Cuneo. Un uomo di 62 anni ha ucciso un commerciante e poi si è tolto la vita. La Procura ha aperta un’indagine.

CUNEO – Il pomeriggio di giovedì 4 luglio di Cuneo è stato sconvolto da una tragedia. Un uomo di 62 anni ha ucciso un commerciante davanti alla porta del suo negozio e poi si è tolto la vita. Sulla vicenda è stata aperta un’indagine dalla Procura che pensa ad un omicidio-suicidio premeditato.

Secondo gli inquirenti i due già in passato erano stati protagonisti di diversi liti e proprio questi pregressi potrebbero aver portato al gesto che ha sconvolto l’intera città di Cuneo.

Cuneo, spara a un commerciante e poi si toglie la vita

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, l’omicida si è presentato davanti al commerciante con la pistola. La vittima ha cercato di ripararsi dietro il bancone ma il suo killer lo ha colpito alla testa e al torace. Poi il 62enne si è tolto la vita.

Diverse le persone che hanno assistito alla tragedia e che sono sotto shock. Il movente segui dagli inquirenti sembra essere di carattere personale ma non sono escluse altre piste. Gli inquirenti nei prossimi giorni sentiranno sia i testimoni che i parenti per cercare di capire meglio cosa ha portato l’omicida a compiere un gesto estremo che ha sconvolto l’intera Cuneo.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Omicidio a Cuneo, l’intera città sotto shock

L’episodio è stato commentato anche dal sindaco di Cuneo che ha parlato di una città sotto shock per quanto accaduto: “Un episodio davvero sconvolgente – dichiara Federico Brogna stiamo seguendo passo passo ogni sviluppo per cercare di capire cosa sia accaduto. De Angelis era un commerciante molto conosciuto, la città ancora non ci crede, anche perché la nostra comunità non è abituata a vicende così efferate“.

Diversi i commenti di vicinanza sui social per il commerciante rimasto ucciso in questo omicidio-suicidio.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 05-07-2019

X