Cutrone: “Sarò sempre grato al Milan”

L’ex rossonero ha parlato alla Gazzetta dello Sport: “L’atmosfera al Wolverhampton è fantastica”.

L’ex attaccante del Milan, Patrick Cutrone, ha parlato del suo addio all’Italia ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “E’ sempre la solita storia – ha dichiarato il giovane centravanti – da noi vengono preferiti gli stranieri. Per i ventenni è dura, ma in ogni caso ci tengo a sottolineare una cosa: sarò sempre grato al Milan per quello che mi ha dato”.

Nel corso dell’intervista, il bomber azzurro ha esternato tutta la sua gioia per la bella accoglienza ricevuta in Inghilterra: “Sono stato accolto benissimo. Mi sono già sistemato, non mi piaceva vivere in albergo. Ho trovato una casa in cui in questi giorni ospito il mio migliore amico, Andrea. Come va con l’Inglese? Non male. Non parto da zero. Poi, chiaro, devo migliorare”.

Il suo esordio è stato accolto con una standing ovation dai tifosi del Wolverhampton: “Mi ha fatto piacere e in qualche modo mi ha persino sorpreso. Sono appena arrivato, ma mi stanno trattando benissimo. L’atmosfera è davvero fantastica. Mi incuriosiva vivere in prima persona questo clima e devo dire che è vero quanto si racconta nel mondo: il campionato inglese possiede qualcosa di speciale”.

Patrick Cutrone

Milan, Cutrone al Wolver per 18 mln più 4 di bonus

La cessione di Cutrone non è stata accolta benissimo dai tifosi rossoneri. Lo stesso manager del ragazzo, l’agente Donato Orgnoni, ha manifestato delle perplessità sulla valutazione data dal Milan al suo assistito: “Eterno problema o pensiero – ha affermato a Radio Kiss Kiss – con quell’importo secondo me è stato sottovalutato, ma solo il tempo ci dirà se l’affare l’ha fatto il Milan o il Wolverhampton, anche se penso di sapere già la risposta”.

Cutrone è rimasto legato al Milan. Dopo l’ufficialità del suo trasferimento in Inghilterra, il giocatore ha postato un lungo messaggio sui social dedicato proprio al club milanista: “Volevo dirti tante cose ma non so da dove iniziare. Caro Milan, è così. Mi hai accolto a 8 anni, ero un bambino che sognava di far gol a San Siro. Adesso sono cresciuto come calciatore e come uomo. Rossonero, in campo e nella vita. Un onore immenso. Grazie davvero a tutti: dallo staff, ai miei compagni. E un grosso abbraccio ai miei tifosi. Per sempre nel mio cuore”. 

Ecco un video con alcune giocate di Patrick Cutrone:

ultimo aggiornamento: 21-08-2019

X