Da ‘Nessuno tocchi Salvini’ a ‘Fateli scendere’, così la Diciotti ha diviso l’Italia

Le conseguenze del caso Diciotti, Italia spaccata in due intorno alla figura del ministro Matteo Salvini.

È terminato con lo sbarco di tutti i migranti il caso della Nave Diciotti, rimasta ormeggiata per cinque giorni nel porto di Catania senza la possibilità di far sbarcare i quasi 180 migranti soccorsi in mare.

Dopo il caso Diciotti l’Italia si divide tra i sostenitori e i detrattori di Matteo Salvini

La linea dura adottata dal governo italiano non ha portato alla svolta desiderata per quanto riguarda il rapporto con l’Unione europea, che ha confermato la sua posizione a debita distanza dall’Italia, cui non arrivano aiuti concreti neanche di fronte alla minaccia di rispedire le persone nei propri paesi d’origine.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://twitter.com/MediasetTgcom24

Se nel campo della politica internazionale tutto è rimasto immobile, in Italia il caso Diciotti ha lasciato il segno dividendo nettamente il paese tra i sostenitori di Salvini e i suoi detrattori. Di fronte alla notizia dell’iscrizione del ministro dell’Interno nel registro degli indagati della Procura di Agrigento, i social sono stati letteralmente invasi dall’hashtag #nessunotocchisalvini, la risposta all’altro hashtag di tendenza, quello adottato dagli avversari politici di Salvini – Pd in primis – ma anche da esponenti del mondo dello spettacolo come Ficarra e Picone: #fateliscendere, è stato l’appello lanciato sui social per quasi una settimana, poche parole che rappresentano una presa di posizione convinta anche per quanto riguarda l’inevitabile battaglia politica che si è scatenata intorno alla vicenda.

Sostegno a Roberto Fico

Non sono mancate anche le voci fuori dal coro che hanno manifestato il proprio sostegno nei confronti di Roberto Fico, presidente della Camera pentastellato che ha abbandonato la via segnata dal MoVimento scegliendo di contestare pubblicamente la posizione di Salvini, che lo ha liquidato invitandolo a limitarsi a svolgere il proprio lavoro senza intromettersi negli affari degli altri ministeri.

Fonte foto: https://twitter.com/MediasetTgcom24

ultimo aggiornamento: 26-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X