Cinque mete alternative di Campobasso, dalla città segreta al borgo,

Dalla città segreta al borgo, cinque mete alternative di Campobasso

A spasso tra i vicoli del borgo antico di Campobasso, alla scoperta dei suoi scorci più sconosciuti

Il centro storico di Campobasso è tra i più incantevoli del Bel Paese. Tra scalinate e suggestive viuzze, magnifici palazzi e antiche torri, siamo al cospetto di un vero e proprio museo a cielo aperto. Oltre ai monumenti più conosciuti e ai simboli della città, come il Castello Monforte, ad esempio, ci sono altri luoghi d’interesse che meritano di essere scoperti e visitati.

Cinque mete alternative di Campobasso

Perdersi tra i vicoletti e le caratteristiche stradine del Borgo antico di Campobasso è un’esperienza davvero appagante. Da anni la locale Associazione Centro Storico di Campobasso è impegnata nella valorizzazione di questo meraviglioso borgo, organizzando eventi e tour guidati.

Il giro della chiese

Tra le iniziative della succitata associazione c’è il cosiddetto giro delle chiese, ovvero la visita agli edifici di culto della città. Tra chiese ancora officianti, altre sconsacrate e altre addirittura scomparse, il percorso vi guiderà per mano alla scoperta di alcuni luoghi storici di Campobasso.

Il Museo Sannitico

Allestito nella splendida cornice di palazzo Mazzarotta, il Museo Sannitico espone reperti provenienti dal territorio dell’antico Samnium che vanno dalla Preistoria all’epoca Alto medievale. La meta ideale per gli amanti della storia e dell’archeologia. L’ingresso al museo è gratuito.

Baranello e il Castello Ruffo

Lasciamo un attimo Campobasso per dirigerci a Baranello, piccolo Comune situato a pochissimi chilometri di distanza dal capoluogo molisano. Da visitare assolutamente il Castello Ruffo e il  Museo Civico “Giuseppe Barone”, che espone oltre 2000 reperti provenienti da Cuma e Pompei. Una meta davvero alternativa: per raggiungerla bastano pochi minuti in auto.

La città segreta

Non tutti lo sanno, ma Campobasso ha un lato nascosto, o meglio, sotterraneo. Una vera e propria città segreta, tutta da scoprire e conoscere. Si tratta di rifugi in pietra scavati nel sottosuolo tra il borgo antico e il centro murattiano. Un substrato davvero affascinante che merita di essere valorizzato.

ultimo aggiornamento: 31-03-2017

X