Colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro del Commercio della Turchia: via libera all’operazione tra Luxottica e GrandVision.

Stando a quanto riferito dall’Ansa, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro del Commercio della Turchia hanno avuto una conversazione telefonica durante la quale il ministro turco ha confermato al numero uno della Farnesina il via libera all’operazione tra Luxottica e GrandVision.

Il via libera da parte dell’autorità cilena

Il 9 aprile del 2021 l’antitrust cilena ha dato il via libera all’acquisizione di GrandVision da parte di Luxottica a condizione di cedere le attività cilene di GrandVision gestite da Rotter Y Krauss. Per le attività in questione si procede con la vendita ad HAL. La cessione, come specificato da Exilor, è legata al closing per quanto riguarda l’operazione Luxottica-GrandVision.

“Le attività cilene di GrandVision saranno vendute a HAL secondo i termini previsti dal Block Trade Agreement stipulato da HAL ed EssilorLuxottica il 30 luglio 2019. Tale cessione è subordinata al closing dell’acquisizione di GrandVision e si perfezionerà contestualmente a quest’ultimo”, si legge su sito di EssilorLuxottica alla pagina dedicata all’operazione.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

EssilorLuxottica
Fonte foto: https://www.facebook.com/essiloritalia

La corte d’Appello di Amsterdam

Inoltre il 6 aprile del 2021 la Corte di Appello di Amsterdam ha respinto la richiesta di documentazione presentata alla luce dell’istanza di produzione documentale disposta nell’ambito dei procedimenti arbitrali promossi da Hal e GrandVision. Come riferito da Essilor, sono stati avviati procedimenti giudiziari per avere informazioni sulla gestione del business durante l’emergenza Covid.

Operazione Luxottica – GrandVision, via libera dalla Turchia

Il 13 giugno 2021 l’Ansa ha riportato la notizia della comunicazione tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro del Commercio della Turchia. Nel corso del colloquio telefonico, il ministro turco avrebbe confermato il via libera all’operazione.


Facebook verso lo smart working a tempo indeterminato

G7, Draghi: “La Cina è una autocrazia. Sul clima serve un accordo ambizioso e duraturo”