Confermate le date del Festival di Sanremo 2021. Ci sarà anche il pubblico, bocciata la proposta della nave-quarantena.

ROMA – Confermate le date del Festival di Sanremo 2021. Come riportato dal Corriere della Sera, nella giornata di domenica 17 gennaio è andata in scena una riunione per iniziare a programmare la prossima kermesse canora. Al vertice hanno preso parte anche i vertici di viale Mazzini, Amadeus e il suo agente Lucio Presta.

Festival di Sanremo 2021, le date

Nessuno slittamento in avanti per il Festival di Sanremo. La kermesse canora è confermata dal 2 al 6 marzo. “Nella riunione – si legge nella nota della Rai – è stato affrontato anche il tema del Protocollo sanitario e organizzativo che sarà a breve sottoposto alle autorità competenti in modo da poter prevedere una presenza del pubblico nella platea del Teatro Ariston“.

Sembra essere stata bocciata l’ipotesi di una nave-quarantena per tutti gli spettatori del Festival. I ragionamenti sono ancora in corso e nelle prossime settimane si avranno delle certezze. Confermata la presenza dei giornalisti.

Amadeus
Amadeus

I discografici frenano: “No passerelle ed eventi pubblici”

Un Festival di Sanremo blindato è quello che chiedono i discografici con Enzo Massa: “Ci sembra chiaro che in un momento come questo si possa realizzare solo un progetto esclusivamente televisivo. Sono esclusi per i nostri artisti scenari con palchi esterni, passerelle con pubblico, stand di sponsor e radio e incontri stampa. Tutto dovrà avvenire in streaming come accade oggi in qualsiasi altro evento, a partire dal Festival del Cinema di Berlino, che si tiene nella stessa settimana di Sanremo“.

Possibile un incontro nelle prossime settimane tra le parti per trovare un accordo definitivo. Non si esclude la sospensione di tutti gli eventi pubblici e le passerelle e la presenza del pubblico in teatro. Sono in corso tutti i ragionamenti nel caso e le decisioni saranno prese nelle prossime settimane.

TAG:
Festival di Sanremo

ultimo aggiornamento: 18-01-2021


Esplosione in un appartamento nel Padovano, morti due anziani

19 gennaio 1940, Paolo Borsellino nasceva a Palermo