L'allarme di Bankitalia: rischio recessione. Stime PIL diminuite allo 0,6%

L’allarme di Bankitalia: rischio recessione tecnica. Stime PIL 2019 diminuite allo 0,6%

Bankitalia conferma il rischio di una recessione tecnica: “Nel quarto trimestre la crescita potrebbe ancora fermarsi”.

ROMA – Bankitalia lancia un nuovo allarme. Nel bollettino economico – riportato dall’ANSA – l’Istituto taglia le stime del PIL del 2019. Inizialmente erano state fissate all’1% ma in questo nuovo studio si è sceso allo 0,6%, con lo 0,9% previsto per il 2020 e l’1% per il 2021. Numeri che confermano le difficoltà dell’economia italiana anche se i rischi per la crescita sono sempre più a ribasso.

Gli altri dati negativi arrivano dalla crescita: “In Italia – si legge nel bollettino economico – dopo che la crescita si era interrotta nel terzo trimestre, gli indicatori ci indicano un’attività simile anche nel quarto e se questo si verificasse allora ci potrebbe essere una recessione tecnica“.

Bankitalia
fonte foto https://www.facebook.com/barbara.morgan.754703

Bankitalia sui consumi delle famiglie: “Gli indicatori confermano il rallentamento”

L’altra preoccupazione viene per i consumi delle famiglie: “Nel terzo trimestre – si legge – la percentuale è scesa dello 0,1 rispetto al precedente periodo e gli indicatori congiunturali più recenti suggeriscono che negli ultimi tre mesi dell’anno l’andamento dei consumi si sarebbe confermato debole, in linea con le più recenti dinamiche del mercato del lavoro“.

Nel bollettino si nota una diminuzione degli investimenti dell’1,1% e ci si aspetta un nuovo rallentamento anche per il complesso del 2019. Numeri che confermano l’andamento difficile da parte dell’economia italiana. Bankitalia ha lanciato un chiaro allarme con le stime del PIL che sono state diminuite dello 0,4% rispetto al precedente.

In rallentamento la crescita dell’Italia. Dati e cifre forse prevedibili per il Governo che spera di smentire le previsioni con l’ingresso delle misure che servono per riprendersi da questa crisi che ormai da diverso tempo attanaglia il nostro Paesi. Numeri molto preoccupanti da parte di Bankitalia che nelle prossime settimane farà un nuovo punto della situazione per capire come si sta muovendo l’economia italiana.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/barbara.morgan.754703

ultimo aggiornamento: 18-01-2019

X