Eurostat, il debito 2018 italiano sale a 132,2%

L’Eurostat rivede il debito italiano del 2018 a 132,2%. E’ il secondo più alto in Europa. Davanti al nostro Paese solo la Grecia.

ROMA – Nuova revisione del debito italiano. Nell’ultimo report l’Eurostat ha rivisto in aumento il debito 2018 italiano che è salito a 132,2% del PIL mentre quello del 2017 si è fermato a 131,4%. Sceso il deficit che due anni fa era il 2,4% mentre nel 2018 è stato registrato in 2,1%. I dati definitivi verranno comunicato nelle prossime settimane ma intanto le prime rivelazioni confermano un momento non proprio facile dell’economia italiana visto che si è confermata la seconda con il debito più alto. Peggio di noi solo la Grecia che ha raggiunto il 181,1%.

Giuseppe Conte Matteo Salvini Luigi Di Maio
Luigi Di Maio, Giuseppe Conte e Matteo Salvini

Eurostat, rivisto in aumento il debito italiano. Bene Germania e Spagna, stabile la Francia

Le buone notizie arrivano dalla Germania che ha visto il suo debito diminuire dal 64,5% del 2017 al 60,9% del 2018. Si tratta comunque di dati provvisori visto che la situazione economica tedesca dovrebbe vedere nel 2019 un rialzo del debito-PIL a cifre molto alte rispetto alle ultime. Piccola diminuzione anche in Spagna (da 98,1% a 97,1%) che ha visto anche la discesa del deficit da 3,1% a 2,5%. In Portogallo il calo è stato più sensibile con il debito che dal 124,8% è passato a 121,5%. Una revisione al ribasso che ha portato il deficit dal 3,5% allo 0,5%. Stabile la Francia con il deficit che ha segnato il 98,4%.

Da segnalare anche una situazione particolare a Cipro con il debito pubblico che è salito a 102,5%. Una revisione in aumento che ha portato il deficit a sforare il muro del 4% (4,8%), unica nazione a superare il 3%. Una situazione economica europea che nel 2019 potrebbe avere dei numeri completamente diversi visto che la situazione sembrerebbe essere differente da quella dell’anno precedente. Non solo per l’Italia ma anche per la Germania con il deficit che è destinato ad aumentare.

ultimo aggiornamento: 25-04-2019

X