I dati dell'industria di luglio di Germania: ecco tutti i numeri

Germania, economia sempre più in crisi: ordini alle imprese -2,7 per cento

I dati dell’industria di luglio 2019 amplificano la crisi economica in Germania. Gli ordini alle imprese hanno registrato un -2,7%.

BERLINO (GERMANIA) – I dati dell’industria di luglio 2019 amplificano la crisi economica in Germania. Secondo quanto riportato dall’Istituto di Statistica, nel settimo mese dell’anno c’è stata una nuova contrazione del 2,7% rispetto al mese precedente. Un risultato che fa ritornare il Paese ai livelli di maggio visto che a giugno c’è stato un +2,7% rispetto a maggio.

La crisi economica della Germania

La crisi economica della Germania rischia di essere sempre più grave. Gli analisti, infatti, avevano previsto un calo dell’1,4% ma i dati ufficiali alla fine hanno segnato un -2,7% ma i numeri peggiorano se si guarda la base annua. L’Istituto di Statistica ha registrato un -5,6%. La flessione interessa soprattutto gli ordini di fascia alta. Infatti escludendo gli oggetti con elevato importo economico, si registra un calo solo dello 0,5%.

Angela Merkel
fonte foto https://www.facebook.com/merkelfansita/

I motivi del calo

Secondo quanto riportato dall’Istituto di Statistica, il calo è imputabile all’andamento degli ordinativi che arriva anche dall’area non euro. E Berlino chiama in causa la politica degli Stati Uniti e i dazi che sono stati inflitti alla Cina. Una ‘guerra commerciale’ che rischia di non avere un effetto benevolo in futuro sulla Germania ma sul resto del mondo visto che diversi Paesi rischiano di chiudere in negativo il proprio anno per quanto riguarda l’industria.

Il dato di agosto potrebbe essere negativo per la Brexit. E se la situazione non dovesse cambiare, fanno sapere gli esperti, la Germania dovrebbe chiudere in negativo il PIL anche del terzo trimestre dell’anno. E la crisi economica rischia di aprire una recessione non semplice da superare.

Nelle prossime settimane da Berlino dovrebbero essere comunicati i dati del terzo trimestre dell’anno. Si prospetta ancora un PIL negativo rispetto al mese precedente. Una contrazione dovuta alla Brexit in arrivo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/merkelfansita/

ultimo aggiornamento: 05-09-2019

X