I dati Istat sulla fiducia. Diminuisce quella dei consumatori. In aumento, invece, la fiducia delle imprese.

ROMA – I dati Istat sulla fiducia hanno confermato un trend incerto dell’economia italiana. Nel mese di marzo la fiducia dei consumatori ha registrato un calo da 101,4 a 100,9.

Una diminuzione che riguarda tutte le componenti. Il clima economico e quello corrente registrano un calo più accentuato (da 91,5 a 90,2 e da 97,3 a 96,7), mentre una riduzione è contenuta per il clima personale (da 104,7 a 104,5) e quello futuro (da 107,5 a 107,1).

Aumenta la fiducia delle imprese

Diminuisce la fiducia delle famiglie, aumenta quelle delle imprese. Un miglioramento strettamente legato al mondo delle costruzioni e della manifattura. I due indici sono passati rispettivamente da 99,5 a 101,2 e da 141,9 a 147,9.

A diminuire, invece, è la fiducia nei servizi. Quella del commercio al dettaglio. Nei servizi di mercato è passata da 85,7 a 85,3 e nel commercio da 93,7 a 90,9. In relazione alle componenti dell’indice di fiducia, l’industria manifatturiera ha avuto un miglioramento sia per quanto riguarda i giudizi degli ordini che le attese sul livello della produzione.

Istat
Fonte foto: https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

Una ripresa molto complicata

Dati che confermano un primo trimestre molto complicato per l’economia italiana. La ripresa sembra essere più lenta del solito per le restrizioni e il calo della fiducia dei consumatori nel mese di marzo preoccupa molto il premier Draghi.

Il presidente del Consiglio aveva come primo obiettivo quello di riportare un clima di fiducia nel Paese per consentire una ripartenza dell’economia il prima possibile. La situazione, però, continua a non essere delle migliori e serve un cambio di passo con i vaccini per consentire al Paese di ripartire.

Una fotografia dell’Istat che conferma un quadro molto complicato per l’Italia. La speranza è di iniziare con una ripresa già nel secondo trimestre, ma dipenderà tutto dalla campagna di vaccinazione e dall’andamento dei contagi nel nostro Paese.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno


Alitalia, dall’Ue via libera a ristori per quasi 25 milioni di euro

Borse 26 marzo, mercati in rialzo. Milano guadagna lo 0,72 per cento