Istat, i dati sugli occupati per quanto riguarda il mese di aprile: registrato un lieve aumento rispetto al mese di marzo.

Arrivano dall’Istat i dati sugli occupati nel mese di Aprile 2021. Si tratta di un’analisi in chiaro-scuro. Nel confronto con il mese di marzo i dati mostrano un miglioramento, ma nel confronto sull’anno emerge una situazione quantomeno complicata.

Istat, i dati sugli occupati nel mese di aprile

Nel mese di aprile si registra un aumento degli occupati rispetto al mese di marzo. Cresce anche il numero dei disoccupati, mentre si registra una diminuzione degli inattivi.

Rispetto a marzo, nel mese di aprile 2021 si registra un lieve aumento degli occupati e una crescita più consistente dei disoccupati, a fronte di una diminuzione degli inattivi“.

La buona notizia è che la crescita degli occupati interessa principalmente le donni e gli under 35.

La crescita dell’occupazione (+0,1%, pari a +20mila unità) coinvolge le donne, i dipendenti a termine e i minori di 35 anni; diminuiscono, invece, gli uomini, i dipendenti permanenti, gli autonomi e gli ultra 35enni. Il tasso di occupazione sale al 56,9% (+0,1 punti)“.

Per quanto riguarda le persone in cerca di lavoro, l’aumento interessa sia le donne che gli uomini.

L’aumento del numero di persone in cerca di lavoro (+3,4% rispetto a marzo, pari a +88mila unità) riguarda entrambe le componenti di genere e tutte le classi d’età. Il tasso di disoccupazione sale al 10,7% (+0,3 punti), tra i giovani scende al 33,7% (-0,2 punti)”.

L’analisi trimestrale

Per quanto riguarda il trimestre febbraio aprile, si registra una diminuzione del livello di occupazione rispetto al trimestre precedente.

Confrontando il trimestre febbraio-aprile 2021 con quello precedente (novembre 2020-gennaio 2021), il livello dell’occupazione è inferiore dello 0,4%, con una diminuzione di 83mila unità”.

Nel trimestre aumentano le persone in cerca di occupazione (+4,8%, pari a +120mila) a fronte di un calo degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,6%, pari a -79mila unità)”.

Operai Lavoro
Operai Lavoro

In aumento le persone in cerca di lavoro rispetto al mese di aprile del 2020

Rispetto al mese di aprile del 2020 si registra un considerevole aumento delle persone in cerca di lavoro.

Rispetto ad aprile 2020, le persone in cerca di lavoro risultano in forte crescita (+48,3%, pari a +870mila unità), a causa dell’eccezionale crollo della disoccupazione che aveva caratterizzato l’inizio dell’emergenza sanitaria; d’altra parte, diminuiscono gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-6,3%, pari a -932mila), che ad aprile 2020 avevano registrato, invece, un forte aumento”.

I dati sul Pil

Nel primo trimestre del 2021 il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2015, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,1% rispetto al trimestre precedente ed è diminuito dello 0,8% nei confronti del primo trimestre del 2020.

Le stime odierne presentano una revisione al rialzo rispetto a quelle diffuse il 30 aprile scorso, quando la variazione congiunturale del Pil era stata del -0,4% e quella tendenziale del -1,4%.

Il primo trimestre del 2021 ha avuto due giornate lavorative in meno del trimestre precedente e una giornata lavorativa in meno rispetto al primo trimestre del 2020.

La variazione acquisita per il 2021 è pari a +2,6%”.

Di seguito il testo integrale della nota dell’Istat.


Ecco quanto costa la Serie A su Dazn

Aumentano i prezzi di ombrelloni e lettini