I dati Istat sul Pil italiano nel 2021. La crescita del nostro Paese è stata intorno al 6,6 per cento. Diminuisce il debito pubblico.

ROMA – Sono stati pubblicati i dati Istat sul Pil italiano nel 2021. Come riferito dall’Ansa, il nostro Paese lo scorso anno ha registrato una crescita del 6,6% per quanto riguarda il volume. Un aumento maggiore, invece, ha riguardato ai prezzi del mercato con un incremento del 7,5%.

Nel 2021 l’economia italiana – si legge nel report – ha registrato una crescita di intensità eccezionale per il forte recupero dell’attività produttiva dopo un 2020 caratterizzato dagli effetti di emergenza sanitaria“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Diminuisce il debito pubblico

L’altra buona notizia riguarda il debito pubblico. Per la prima volta dopo diverso tempo il dato è diminuito ed ora è del 150,4% rispetto al 155,3% dell’anno precedente.

Si tratta di un trend che spera di consolidarsi nei prossimi mesi per consentire comunque al nostro Paese di guardare con maggiore fiducia al futuro. La strada, anche per la crisi in Ucraina, è sicuramente in salita e vedremo se i prossimi dati potranno dare delle certezze su questa crescita oppure si dovrà fare un passo indietro proprio per queste incertezze che ci sono a livello geopolitico.

Euro risparmi
Euro risparmi

Amministrazioni pubbliche: diminuisce il debito

L’altra buona notizia riguarda le amministrazione pubbliche, che hanno visto diminuire il proprio debito. “L’indebitamento netto ha registrato un netto miglioramento rispetto al 2020 – si legge nel report dell’Istat – per il buon andamento delle entrate a fronte del più contento aumento delle uscite, nonostante le proroghe delle misure di sostegno introdotte per contrastare la crisi“.

Si tratta, come detto, di una buona notizia anche in ottica futura. Non sappiamo, anche in questo caso, se ci sarà una conferma nei prossimi mesi se la guerra in Ucraina provocherà problemi anche in questo senso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-03-2022


Energia, rischio austerity in Italia: cosa cambia

In Russia ritorna il contante: stop a Apple pay e carte