I dati Istat sulle vendite di gennaio. Il 2021 è iniziato con un calo congiunturale. Lieve crescita per le vendite dei beni alimentari.

ROMA – I dati Istat sulle vendite di gennaio non sono positivi. Secondo quanto riferito dall’Istituto di statistica, le vendite al dettaglio hanno registrato un calo del 3% in valore e del 3,9% in volume. Per quanto riguarda su base tendenziale questo indice è diminuito del 6,8% in valore e dell’8,5% in volume.

Per quanto riguarda i beni alimentari, invece, c’è stato un leggero incremento (+0,1% in valore e +0,3% in volume), mentre quelli non alimentari hanno avuto una forte riduzione (-5,8% in valore) e -7,2% in volume).

La nota dell’Istat

Il report, citato dall’Ansa, è stato accompagnato da una breve nota dell’Istat: “Il 2021 si apre con il protrarsi dell’emergenza sanitaria e, conseguentemente, delle limitazioni alle attività degli esercizi commerciali stabilite a livello regionale e nazionale […]“.

L’Istituto di statistica si è soffermata anche sulle imprese: “Le aziende operanti su piccole superfici e gli esercizi specializzati risentono pesantemente del calo del settore non alimentare, mentre le vendite degli esercizi non specializzate della grande distribuzione risultano in aumento (+3,6%), trainate dai discount di alimentari (+14,1%) che confermano la tendenza positiva già registrata negli ultimi mesi del 2020“.

Istat
Fonte foto: https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

Inizio in salita per le aziende

Non è stato sicuramente un inizio di anno semplice per le aziende. Le prospettive erano completamente diverse, ma il ritardo dei vaccini e le varianti hanno costretto molti Paesi a mantenere le restrizioni e non far ripartire l’economia.

Il calo delle vendite ha confermato un quadro economico molto complesso nel nostro Paese. Il primo trimestre rischia di essere ancora in rosso e serve un cambio di passo immediato nella campagna di vaccinazione per avere la certezza di una ripartenza entro l’estate. Le prossime settimane saranno decisive e gli italiani attendono una risposta importante da parte delle singole autorità.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno


Borse 4 marzo, Piazza Affari in positivo. La Fed prevede un aumento dell’inflazione

Decreto Sostegno, sospensione delle cartelle fino al 30 aprile