I dati del ministero dei Trasporti sul mercato delle auto: febbraio in rosso. Continuano le difficoltà per questo settore.

ROMA – I dati del ministero dei Trasporti sul mercato delle auto in Italia non sono positivi. Nel mese di febbraio sono state immatricolate ‘solo’ 142.998 auto, con un calo del 12,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Numeri negativi che si confermano anche se si guarda ai primi due mesi del 2021. Un calo del 13,1% in confronto allo stesso periodo del 2020. Dati influenzati dalla pandemia e dalla crisi economica che ha colpito il nostro Paese. Marzo potrebbe essere il mese del rilancio visto che coincide con il duro lockdown di un anno fa.

Parte male Stellantis

2021 iniziato in rosso anche per Stellantis. Nei primi due mesi dell’anno il gruppo ha registrato un calo del 17,3% rispetto al 2020, con la quota che è scesa dal 42,3% al 40,3%.

Numeri negativi anche nel mese di febbraio. In 28 giorni sono state immatricolate in Italia poco più di 59mila auto, il 13% in meno in confronto allo stesso periodo dell’anno precedente. Una partenza, quindi, sottotono che rischia di compromettere il rilancio di un settore già in crisi prima della pandemia.

Logo Stellantis
fonte foto comunicato stampa

Centro Studi Promotor: “Servono incentivi”

I dati pubblicati dal Ministero sono stati commentati anche dal Centro Studi Promotor. “Fino a prova contraria – il pensiero del presidente Gian Primo Quagliano, riportato dall’Ansa l’obiettivo del nuovo esecutivo è di sostenere l’economia per raggiungere in incremento del 4% del Pil previsto dall’Istat. Il raggiungimento di questo obiettivo non è compatibile con un settore dell’auto al collasso. Occorre quindi che il Governo rifinanzi immediatamente gli incentivi per le auto più richieste dal pubblico. E’ indispensabile che il Recovery Plan preveda interventi significativi per sostenere il settore dell’auto strategico anche per la transizione ecologica“.

Possibile, quindi, un confronto nelle prossime settimane con il premier Draghi per cercare di trovare le misure adatte alla ripartenza del settore.

fonte foto copertina comunicato stampa


Morta Anna Majani, la regina del cioccolato

Borse 1 marzo, Milano in rialzo. Lo spread torna sotto quota 100