Il dato della disoccupazione negli Stati Uniti è in forte calo. Trump esulta: “Cifre che hanno frantumato le attese”.

WASHINGTON (STATI UNITI) – In calo il dato della disoccupazione negli Stati Uniti. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, nel mese di giugno sono stati creati 4,8 milioni di posti di lavoro con un decremento dell’11% rispetto al mese precedente.

L’economia sta tornando a ruggire – le parole di Donald Trump il mercato azionario sta andando estremamente bene e il prossimo sarà un anno storico, incredibile per i posti di lavoro e la crescita. La fiducia dei consumatori è aumentata di 12 punti da aprile con i dati sui nuovi posti di lavoro hanno frantumato le attese. E’ il più grande aumento mensile nella storia del nostro Paese“.

Borsa in positivo

I dati americani hanno fatto sicuramente bene alla Borsa che ha chiuso in positivo. In Europa la migliore è stata Piazza Affari con un progresso del 2,88% rispetto al giorno precedente. Sulla scia di Milano anche Francoforte (+2,8%) e Parigi (+2,4%) mentre Londra ha segnato una crescita dell’1,3%.

Borsa Milano
Borsa Milano

Crescita a livelli minore negli Usa. Al termine della sessione Dow Jones registra un progresso dello 0,36%. Leggermente meglio il Nasdaq (+0,52%). La spinta americana ha fatto molto bene anche a Tokyo con una chiusura in positivo (+0,11%).

Spread in discesa

Chi scende, invece, è lo spread. Al termine della giornata la curva ha chiuso a 163 punti base. Un calo, invece, che ha consentito alle Banche di correre. L’euro passa di mano a 1,1234 dollari e 120,85 yen.

Dando uno sguardo al petrolio il contratto Wti registra una chiusura intorno ai 40 dollari con l’oro che oscilla intorno a 1.778 dollari l’oncia. Si tratta di un numero leggermente più basso rispetto ai giorni scorsi anche se vicino ai massimi che non si raggiungevano dal 2011. E il futuro non può che essere importante per questo mercato.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
borsa Disoccupazione Donald Trump economia News

ultimo aggiornamento: 03-07-2020


La relazione annuale dell’Anac: con il coronavirus appalti pubblici congelati

Voucher al posto dei rimborsi, l’Ue mette l’Italia sotto procedura di infrazione