Stati Uniti e Europa hanno trovato un accordo per superare le tensioni sui dazi. Trump ha dichiarato: “Grande giorno”. Juncker gli fa eco: “Puntiamo a zero tariffe su prodotti industriali”.

WASHINGTON (USA) – Dopo settimane di tensione e di minacce da una parte e dall’altra, le due sponde dell’Atlantico sembrano riavvicinarsi. In particolare, sul tema dei dazi. Il presidente della Commissione Europea, Jean Claude Juncker, si è infatti recato alla Casa Bianca per incontrare il presidente degli Stati Uniti. Il numero uno dell’Ue ha strappato un accordo a Donald Trump.

Tensione alla vigilia

L’incontro non si preannunciava affatto facile. La tensione era palpabile. Trump, secondo quanto svelato dal Washington Post, aveva dichiarato: “Un’intesa sì, ma che sia equa per tutti“. Altrimenti, il capo della Casa Bianca, aveva già pronti i dazi del 25% sulle auto, una mossa che difficilmente non avrebbe avuto conseguenze da parte dell’Europa, pronta a rispondere alla sfida e alla tracotanza di Donald Trump.

Dazi Doganali Trump
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/gageskidmore/5440000583

Le parole di Donald

Poco dopo la conclusione del summit, Donald Trump ha annunciato il buon esito del faccia a faccia: “Oggi è un grande giorno, con Juncker abbiamo lanciato una nuova fase dei rapporti tra Usa e Ue. Ci siamo accordati prima di tutto per lavorare insieme all’obbiettivo di arrivare a zero tariffe, zero barriere commerciali non tariffarie e zero sussidi sui beni industriali che non siano le automobili. I negoziati sono appena partiti, ma ora sappiamo bene dove stiamo andando“. Il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, ha ribadito la volontà di arrivare a zero tariffe sui beni industriali.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Dazi Juncker Stati Uniti TRUMP unione europea

ultimo aggiornamento: 26-07-2018


Francia, mozione di sfiducia contro il governo. Macron: “Io unico responsabile”

Cina, esplosione nei pressi dell’ambasciata americana a Pechino