Dazi, Stati Uniti e Cina vicini alla fine della guerra commerciale

Dazi alla Cina, Stati Uniti: “Riduzione graduale delle tariffe”

Prosegue la distensione tra Washington e Pechino sui dazi. L’accordo tra i due Paesi è alla “fase uno”.

WASHINGTON – La guerra dei dazi prende la strada della distensione. Stati Uniti e Cina proseguono il lavoro dopo l’accordo siglato a ottobre.

Riduzione delle tariffe

Il mini accordo commerciale degli Stati Uniti con la Cina includerà una riduzione graduale dei dazi. E’ quanto riferisce un funzionario dell’amministrazione americana, che conferma quindi le informazioni arrivate da Pechino, secondo cui gli Usa hanno trovato un’intesa per la rimozione delle tariffe sui prodotti importati nell’ambito della cosiddetta “fase 1”.

Dazi, stop agli aumenti

Il modello concordato include l’impegno di Washington ad annullare il rialzo dei dazi del 15 dicembre sui 156 miliardi di importazioni cinesi, tra cui telefoni cellulari, computer portatili e giocattoli, replicando il congelamento di ottobre.
Abbiamo centrato una sostanziale fase uno dell’accordo” aveva dichiarato il presidente americano Trump. L’accordo regola la proprietà intellettuale, alcuni servizi finanziari e un 40 miliardi di dollari (circa) di acquisti di prodotti commerciali.

https://www.youtube.com/watch?v=oIkWhVhNB1w

L’attesa cinese

La cancellazione delle tariffe è una condizione prioritaria per raggiungere un accordo“, ha dichiarato il portavoce del ministero del Commercio cinese, Gao Feng.
La guerra commerciale è iniziata con i dazi e deve concludersi con la cancellazione degli stessi“, ha spiegato Gao nella conferenza stampa settimanale. “Nelle ultime due settimane, i negoziatori di entrambe le parti hanno avuto discussioni serie e costruttive sulla soluzione di varie preoccupazioni di fondo. Le parti hanno concordato di annullare le tariffe aggiuntive in diverse fasi con i progressi nei negoziati“.

ultimo aggiornamento: 08-11-2019

X