Ddl Concretezza, il Senato approva. Il testo passa alla Camera

Ddl Concretezza è legge, Provvedimento approvato in terza lettura al Senato

Il Senato ha dato il via libera al ddl Concretezza. Il provvedimento è stato approvato in terza lettura dal Senato ed ora è legge.

ROMA – Il ddl concretezza è legge. Il Senato ha approvato con 135 sì, 104 no e tre astenuti in terza lettura il provvedimento che ora dovrebbe essere pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale. Un nuovo passo importante per la maggioranza giallo-verde che nelle prossime ore sarà chiamata a votare misure molto importanti come per esempio il dl crescita.

Di seguito il tweet con l’approvazione del Ddl Concretezza

Il provvedimento – strettamente collegato alla manovra – è composto da sei articoli ed ha l’obiettivo di cercare di combattere l’assenteismo al lavoro e non solo. Con questo decreto saranno introdotti dei sistemi di verifica dell’identità del lavoratore come per esempio le impronte e la videosorveglianza negli uffici che permetterà di controllare gli orari di entrata e di uscita dei pubblici dipendenti.

Insomma il Governo – con Giulia Bongiorno prima firma di questo ddl – dichiara guerra all’assenteismo. I primi risultati potrebbero arrivare già nei prossimi mesi.

Senato
Senato

Ddl Concretezza, la Bongiorno si difende: “Quando c’è un reato bisogna intervenire”

Il provvedimento ha causato diverse polemiche tra maggioranza e opposizioni, con quest’ultimi che accusavano il Governo di un controllo troppo eccessivo e di una violazione della privacy. “Mi rifiuto – ha dichiarato Giulia Bongiorno in Aula riportata dall’ANSA di chiamare malcostume l’uso improprio del cartellino. Si tratta di un reato, reato di truffa aggravata. Quando siamo in presenza di un reato, il Governo ha l’obbligo di intervenire“.

La privacy e la riservatezza – conclude il ministro – sono un bene che va protetto ma bisogna bilanciare con altri beni. Per me il bene che deve prevalere è la correttezza di chi entra in ufficio“.

Il ddl Concretezza è stato approvato dal Senato ed ora sarà scritto nella Gazzetta Ufficiale.

ultimo aggiornamento: 12-06-2019

X