Decalogo Coronavirus, le dieci cose da sapere per evitare il panico

Dalla quarantena al tampone: le dieci cose da sapere per evitare il panico

Il decalogo in caso di Coronavirus. Il Corriere della Sera ha pubblicato le dieci cose da sapere per evitare il panico in Italia e all’estero.

ROMA – Il decalogo del Coronavirus. Il Corriere della Sera ha pubblicato le dieci cose da sapere per evitare il panico in Italia e all’estero. Si tratta di consigli dati dal professore Fabrizio Perigliasco, virologo e ricercatore dell’università degli Studi di Milano.

Il decalogo del Coronavirus

Come affrontare il ritorno dalla Cina? E’ possibile fare il tampone da solo? Il decalogo del Coronavirus sembra essere fatto per dare delle risposte a queste domande.

Il rientro dalla Cina

Come precisato dal ministero della Salute, tutte le persone di rientro dalla Cina devono comunicare all’Asl territoriale il proprio ritorno. Successivamente sarà la struttura di riferimento a mettere in atto le misure adatte.

Cosa fare in caso di sospetto Coronavirus

In caso di sospetto di Coronavirus vanno contattate le autorità sanitarie e raccontare le proprie condizioni oltre che gli spostamenti effettuati. Possibile l’attuazione di una quarantena precauzionale per evitare il contatto ravvicinato con altre persone.

La differenza tra quarantena obbligatoria e fiduciaria

La quarantena obbligatoria è disposta dalle autorità sanitarie dopo la comunicazione da parte del paziente di essere stato a contatto con pazienti positivi oppure di essere tornati dalla Cina. La fiduciaria, invece, è basata sulla fiducia della persona che non deve uscire per evitare un possibile contagio.

La sorveglianza attiva

Nelle ultime ore si è parlato molto di sorveglianza attiva. Che cos’è? Si tratta di un controllo periodo della salute del paziente in quarantena fiduciaria.

La quarantena domiciliare

Come si svolge la quarantena domiciliare? Per restare a casa il paziente deve avere una camera e un bagno ad uso esclusivo che non tutti dispongono. Per questo motivo si raccomanda l’uso di mascherine e guanti per cercare di contagiare i propri parenti.

Il tampone

In caso di ritorno dalla Cina oppure di contatto con persone positive al Coronavirus le autorità sanitarie potrebbero decidere di fare il tampone al paziente.

Laboratorio Coronavirus

Come si esegue il tampone

Il tampone faringeo è una sorta di cotton fioc che viene messo in gola per raccogliere il muco con il materiale che dopo sarà inviato in laboratorio analisi. Al paziente a rischio questo test viene fatto più volte.

Il tampone non può essere fatto a domicilio

Il tampone non può essere fatto a domicilio. Si tratta di operazioni molto complicate e per questo effettuate da mani esperte.

Cosa fare nei comuni con focolai

In caso di residenza nei comuni con focolai non resta che attenersi alle ordinanze emesse dai sindaci. Limitare al massimo gli spostamenti e i contatti per ridurre la diffusione del virus.

Cosa fare in caso di sintomi compatibili

In caso di sintomi compatibili il cittadino deve chiamare prima il medico di fiducia e successivamente avvisare le autorità sanitarie.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

ultimo aggiornamento: 22-02-2020

X