Giro d’Italia 2018, Matej Mohoric vince a Gualdo Tadino. Simon Yates sempre in Rosa

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Nel giorno del crollo di Esteban Chaves, Matej Mohoric conquista la tappa del Giro d’Italia. Nessun problema per Simon Yates che conserva la Maglia Rosa.

GUALDO TADINO (PG) – Dopo il secondo giorno di riposo, il Giro d’Italia 2018 riprende nel segno di Matej Mohoric. Lo sloveno della Bahrain-Merida al termine di una lunga ha battuto sul traguardo di Gualdo Tadino il tedesco Nico Denz. Terzo posto per Sam Bennett (a 34″) che ha regolato il gruppetto dei migliori.

Il migliore degli italiani è stato Enrico Battaglin, 4°. Nella top ten anche Davide Ballerini (5°), Francesco Gavazzi (7°) e Gianluca Brambilla (9°).

Yates guadagna, Chaves crolla – Le 24 ore di stop sono sempre un’arma a doppio taglio per i corridori. A farne le spese questa volta è Esteban Chaves. Il colombiano, secondo in classifica fino a ieri, si stacca dopo pochissimi chilometri grazie al duro lavoro del Team Sky e arriva al traguardo con ben 25′ di ritardo dicendo addio a tutti i sogni di gloria.

Da domani per lui inizierà una nuova avventura in questa corsa. Sarà al servizio del compagno di squadra Simon Yates, sempre più Maglia Rosa. Il britannico è stato uno dei protagonisti della tappa odierna andando a sprintare ai traguardi voltanti e guadagnando 3″ sui diretti avversari.

Simon Yates
Simon Yates in Maglia Rosa (fonte foto comunicato stampa)

Giro d’Italia 2018, la Classifica Generale

Al termine della decima tappa in Maglia Rosa troviamo sempre Adam Yates. Il britannico ora ha un vantaggio di 41″ su Tom Dumoulin mentre il podio provvisorio viene completato da Thibaut Pinot (a 46″). Quarto posto per il nostro Domenico Pozzovivo (a 1′).

Giro d’Italia 2018, le dichiarazioni dei protagonisti

Le dichiarazioni di Matej Mohoric subito dopo l’arrivo odierno: “Sono veramente felice di aver vinto. Ringrazio la squadra che mi ha lasciato provare a conquistare la tappa anche se stiamo correndo tutti per Domenico Pozzovivo. Non ero sicuro di battere Denz, ecco perché ho deciso di attaccare per primo“.

Queste le parole della Maglia Rosa, Simon Yates: “Chaves ha avuto un brutto momento nella prima salita. Subito dopo il giorno di riposo non sai mai come risponde il corpo. Sono molto deluso per lui perché aveva lavorato duramente per a questo Giro. Ho deciso di fare lo sprint intermedio per guadagnare su Dumoulin. Ho bisogno di tutti i secondi che posso ottenere, quindi forse ne prenderò altri“.

Il video con gli highlights della tappa odierna

Giro d’Italia 2018, 11^ tappa: Assisi-Osimo, 156 km

La frazione di domani da Assisi ad Osimo (156 km) sarà speciale per tutto il gruppo. Il Giro d’Italia 2018 passerà per la prima volta da Filottrano, città dell’indimenticato Michele Scarponi. Proprio qui è situato il traguardo volante mentre poco prima è previsto il secondo GPM di giornata sul Valico di Pietra Rossa.

La prima salita di giornata, invece, è situata al Passo del Cronello. Sono poco più di 8 km con pendenze che superano il 10%.

Finale molto movimentato: a circa 5 km dal traguardo ci sarà da superare il muro di via del Borgo con pendenze che arrivano anche al 16%. La salita è resa ancora più difficile dalla presenza del pavé grossolano. E poco dopo ci sarà la rampa di 1 km che porterà al traguardo, anche qui si supera 10%.

Undicesima tappa Giro 2018
Il percorso dell’undicesima tappa del Giro 2018 (fonte foto comunicato stampa)

Il video con il percorso dell’undicesima tappa

fonte foto copertina comunicato stampa

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 16-05-2018

Francesco Spagnolo