Definire i decimali dopo la virgola in Excel ci permette di definire l’approssimazione delle cifre in modo facile, veloce e leggibile. Ecco come fare.

Il numero di decimali dopo la virgola visualizzati da Excel è fondamentale, soprattutto quando per diverse ragioni dobbiamo lavorare con le approssimazioni in modo chiaro e leggibile. La buona notizia è che esiste una impostazione globale che ci permette di definire quanti numeri ci servono per un intero documento.

Quest’impostazione relativa all’approssimazione costringe Excel ad arrotondare sempre i valori numeri entro un determinato numero di cifre dopo il decimale.
Sebbene questa scelta comporti una perdita di precisione che analizzeremo dopo, all’atto pratico ci permette di risparmiare molto tempo evitandoci l’utilizzo della funzione ROUND all’interno di ogni formula.

Come abbiamo già visto c’è un contraltare ad eseguire questo procedimento.
Se diciamo ad Excel di arrotondare dopo una certa cifra allora perderemo per sempre quei dati extra che seguono la cifra che abbiamo dato, influenzando la precisione di qualsiasi calcolo andremo a fare poi.

Facciamo un esempio: se abbiamo un valore pari a 12.6548734 che viene visualizzato soltanto con tre cifre dopo il punto decimale, Excel cancellerà permanentemente i numeri 8734 lasciando soltanto 12.654.

Molto spesso questo genere di calcoli non portano granché scompiglio all’interno di un foglio di lavoro ma, se per un motivo o l’altro, dobbiamo cercare di essere quanto più precisi possibile è bene evitare questo genere di azione.

Altro punto importante da sottolineare: l’impostazione che stiamo per funziona su tutto un documento comprendendo tutti i fogli di lavoro.

Come impostare l’approssimazione a tutto un documento in Microsoft Excel

Per poter impostare la stessa tipologia di approssimazione per tutto un file Excel è necessario seguire una procedura piuttosto semplice che però non fa uso dei normali menu dell’applicazione.
L’approssimazione che verrà utilizzata dal programma sarà quella visibile sul foglio di calcolo.

Apriamo il documento Excel di nostro interesse e facciamo clic su file.

Dalla colonna di sinistra scorriamo verso il basso fino a cercare la voce opzioni, facciamoci clic sopra col mouse.

A questo punto, sempre dalla colonna di sinistra, scorriamo le varie voci fino a trovare la voce impostazioni avanzate e facciamoci clic sopra col tasto sinistro del mouse.

Ora dalle voci di destra scorriamo verso il fino finché non troviamo la categoria chiamata di durante il calcolo della cartella di lavoro: nomefile. Qui mettiamo il segno di spunta su imposta approssimazione come visualizzata.

Appena metteremo il segno di spunta vedremo comparire una finestra di conferma che ci informerà che perderemo tutti i dati registrati dopo la posizione decimale da noi designata.

Facciamo clic su ok per terminare il procedimento e torniamo al documento.

Come determinare l’approssimazione in Excel

Se vogliamo impostare l’approssimazione prima di utilizzare il procedimento sopra possiamo agire in diversi modi.

Possiamo utilizzare i pulsanti aumenta decimale e riduci decimale presenti sotto la categoria numeri nella scheda home di Excel.

Possiamo applicare un formato numerico predefinito, per farlo facciamo clic su altri formati numeri dal menu con le tipologie di formattazione.

decimali dopo la virgola excel_6

A questo punto, nelle categorie valuta, contabilità, percentuale, scientifica o numero possiamo definire il numero di posizioni decimali che vogliamo mantenere prima di arrotondare.


Come proteggere un documento Word dalla modifica di alcune parti

Come eliminare i numeri delle diapositive in PowerPoint