La decisione di Bruxelles sulla manovra italiana è attesa a breve. Dall’UE fanno sapere che i contatti tra la Commissione e il ministro Tria continuano.

ROMA – Sono ore decisive per il Governo. Dopo il vertice di ieri sera a Palazzo Chigi, nelle prossime ore dovrebbe arrivare la decisione della Commissione Europea sulla manovra italiana. La speranza da parte della maggioranza giallo-verde è quella di evitare la procedura d’infrazione ma non trapela nessuna indiscrezione da Bruxelles.

I contatti – fa sapere un portavoce dell’UE citato da Sky TG24  – tra il ministro Tria e i commissari Moscovici e Dombrovski sono continui e la Commissione deciderà i prossimi passi proprio in base a questo dialogo. Il lavoro continua ma non vogliamo dare dettagli“.

La proposta di un deficit al 2,04% dovrebbe convincere Bruxelles ma per avere la certezza bisognerà aspettare ancora qualche ora.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte (fonte foto https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/)

Manovra, slitta l’arrivo in Aula al Senato. Smentite le possibili dimissioni di Conte

L’incontro di ieri sera a Palazzo Chigi fa slittare un po’ i tempi dell’approvazione definitiva della manovra. Il testo dovrebbe arrivare in Aula tra giovedì e venerdì con il voto di fiducia che a questo punto è atteso entro il weekend per avere il via libera prima di Natale. Tempistiche che saranno confermate nei prossimi giorni con lo spettro di una procedura d’infrazione che continua ad aleggiare negli ambienti di Palazzo Chigi.

Nelle ultime ore era uscita un’indiscrezione che voleva il premier Conte pronto a dimettersi in caso di un nuovo no da parte di Bruxelles. Una scelta – si diceva – fatta per cercare  di fare ragionare i due premier. Questa ipotesi è stata smentita seccamente da fonti della Lega – citati da Sky TG24 – che hanno parlato di accordo totale tra i tre leader. Insomma ore decisive per la maggioranza, con Bruxelles che è pronta a pronunciarsi sulla manovra.

fonte foto copertina https://twitter.com/Montecitorio


Ecotassa, scontro Lega-M5s: nuovo emendamento presentato dal Carroccio

Dall’ecotassa al taglio delle pensioni d’oro: ecco come cambia la manovra