Decreto conti pubblici, novità 2017

Le novità presenti nel decreto relativo ai conti pubblici disciplinato dal Dl 50/2017.

chiudi

Caricamento Player...

Conti Pubblici e Normativa 2017

Nel nuovo DL sui conti pubblici si prevedono differenti novità a partire dall’anno in corso. La prima novità è quella relativa alla definizione agevolata in tema di controversie tributarie. La norma prevede che ogni ente territoriale possa stabilire, entro la data del 31 agosto 2017, l’applicazione delle norme in materia di definizione agevolata delle controversie tributarie di cui fa parte, il tutto è sottoposto ad una data di scadenza relativa alla notifica della controparte che deve essere stata realizzata e comunicata al massimo entro il 24 aprile 2017.

Le Ulteriori novità

Il Dl 50/2017, è quello che esprime le:
Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo.
Un altro dei temi di intervento di questa misura è quello definito dei controesodati. Quelli che rientrano nella categoria e possono usufruire del regime di favore disciplinato dalla legge 238/2010 e che hanno optato per il trattamento agevolato previsto per i lavoratori impatriati, perdono questo beneficio nel caso in cui la loro sede di residenza in Italia non venga mantenuta per un minimo di due anni.
Questa del governo è una manovra correttiva destinata ai conti pubblici, e segue le indicazioni della UE in buona parte, quindi connesse ad un altro tema, quello del debito pubblico e del suo risanamento.
Tra le misure vi sono anche eccellenti esclusioni come quella ad esempio relativa all’esenzione delle imposte immobiliari (ICI, Imu, TASI) per i locali costruzione che trovano ubicazione nel mare territoriale, come si legge dal testo normativo approvato.
A queste misure si aggiunge il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) che consente di avvalersi se si hanno i requisiti, della definizione agevolata dei carichi seguendo i dettami dell’art. 6 del D.L. 193/2016, convertito in Legge 225/2016.

certificato_unicasim