Il decreto Genova è arrivato al Quirinale. L’annuncio del via libera da parte della Ragioneria dello Stato è stato dato da Luigi Di Maio.

ROMA – Dopo le polemiche dei giorni scorsi è stato fatto un nuovo passo avanti per quanto riguarda il decreto Genova. Il provvedimento è finalmente arrivato sul tavolo del presidente della Repubblica che nelle prossime ore lo valuterà e solamente dopo un’attenta lettura metterà la firma.

L’annuncio del via libera da parte della Ragioneria dello Stato è arrivato direttamente dal vicepremier Luigi Di Maio: “Mi ha scritto il premier Conte e mi ha detto che c’è stata la bollinatura del decreto su Genova“.

Conferme anche dal ministero dell’Economia riportate da Repubblica: “Il decreto urgenze, che contiene le misure per affrontare l’emergenza di Genova dopo il crollo del Ponte Morandi, è stato bollinato dalla Ragioneria generale dello Stato. Ora il testo sarà trasmesso al Quirinale”.

Decreto Genova, Toti frena: “Non è detto che sia soddisfacente”

La notizia dell’approdo del decreto Genova al Colle è stata commentata anche dal governatore della Liguria, Giovanni Toti, ai microfoni di Radio Capital: “Il provvedimento arriverà ma non significa che sarà soddisfacente. Bisognerà vedere cosa c’è scritto dentro dopo questo balletto fatto in una settimana e mezzo tra un ministero e l’altro. Mi sembra che il decreto venga fatto per escludere gli enti locali. Mi dà l’impressione che il governo voglia gestire la situazione a Roma e non in Liguria. A me sta bene tutto ma che si raggiungano i risultati“.

Soddisfatto anche il viceministro Rixi: “Mi auguro che quando uscirà il decreto o immediatamente dopo venga indicato il nome del commissario in modo da recuperare tempo”. 

Di seguito il video con l’intervista a Giovanni Toti

https://www.facebook.com/RadioCapitalfm/videos/2249316475141931/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
decreto genova evidenza genova giovanni toti politica ponte morandi

ultimo aggiornamento: 27-09-2018


Ermini vice presidente del Csm, Di Maio: “È incredibile…”

Decreto Genova, la bozza finale: niente fondi per il Terzo Valico