Via libera al decreto legge ad hoc sul taglio del cuneo fiscale. Tutte le novità previste dal provvedimento approvato al Consiglio dei ministri.

ROMA – E’ pronto un decreto legge ad hoc sul taglio del cuneo fiscale. Dopo le diverse indiscrezioni dei giorni scorsi, il Consiglio dei ministri di giovedì 23 gennaio 2020 ha dato il via libera alle modifiche previste da luglio.

Un cambio di passo fondamentale per rilanciare l’economia e fortemente voluto dalla maggioranza giallo-rossa. Si tratta di un primo importante intervento per cercare di arrivare ad un taglio di tasse per una platea molto ampia di lavoratori dipendenti.

Taglio del cuneo fiscale, le ultime novità

Tutto secondo le previsioni dei giorni scorsi. L’Ansa è entrata in possesso della bozza che è composta da cinque articoli. Prevista una detrazione di 80 euro mensili per le persone con un reddito tra i 28 e i 35mila euro mentre la fascia tra i 26 e i 28mila euro dovrebbe avere un taglio di 100 euro. Oltre la soglia di 35mila euro scatta una decalage fino a 40mila euro.

Nel 2020 per i redditi fino a 28mila euro l’alleggerimento può arrivare ad un massimo di 600 euro in sei mesi. Si tratta di una misura in via sperimentale con un costo stimato di circa 2,9 miliardi di euro.

Zingaretti: “Finalmente e cose cominciano a cambiare”

Con un messaggio condiviso sul proprio profilo Twitter, il Segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti ha presentato il taglio del cuneo fiscale.

Finalmente le cose cominciano a cambiare: per 16 milioni di italiani gli stipendi aumentano. Andiamo avanti, al lavoro per le famiglie e per le imprese italiane, per la crescita del nostro Paese”.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Nicola Zingaretti
Roma 28/08/2019 – consultazioni Quirinale / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Nicola Zingaretti-Paola De Micheli-Paolo Gentiloni-Nicola Zingaretti-Andrea Marcucci -Graziano Delrio

Il piano del Governo per rilanciare l’Italia

Questo è solamente un primo passo per cercare di far uscire l’Italia dalla crisi economica. Si tratta di un programma a lungo raggio per il nostro Paese e quindi molto probabilmente non si avranno risultati immediati.

Il nuovo taglio del cuneo fiscale entrerà in vigore a luglio e di conseguenza i primi riscontri si potranno verificare solo sul finire del 2020. Il Governo, però, non si ferma ed è al lavoro per perfezionare altre norme inserite nella legge di bilancio che, come più volte ribadito anche dalla stessa maggioranza, è stata fatta per rilanciare l’Italia.

fonte foto copertina https://pixabay.com/photos/euro-money-bank-note-checkout-1306189/


Confindustria, Andrea Illy non si autocandida a presidente ma resta in gioco

Amazon vende a rate (anche in Italia) e senza interessi: ecco come funziona