Decreto Milleproroghe, funzionari pubblici: prorogato di 6 mesi lo scudo erariale
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Decreto Milleproroghe, funzionari pubblici: prorogato di 6 mesi lo scudo erariale

Camera dei Deputati Parlamento

Proroga dello scudo erariale nel decreto Milleproroghe: sei mesi in più per i funzionari pubblici

Le recenti decisioni del governo italiano hanno portato a significative proroghe e introduzioni nel quadro legislativo del paese, con l’approvazione di emendamenti chiave al decreto Milleproroghe.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Queste misure, che spaziano dallo scudo erariale per gli amministratori pubblici all’esenzione fiscale per i redditi agrari, delineano un panorama di sostegno e riforma in vari settori cruciali dell’amministrazione e dell’economia nazionale.

Camera dei Deputati Parlamento

Scudo erariale: una proroga controversa

Una delle misure più discusse è la proroga di sei mesi dello scudo erariale, che esime gli amministratori pubblici da responsabilità contabili in caso di colpa grave, estendendone la validità fino al 31 dicembre 2024.

Originariamente introdotto durante il periodo pandemico per mitigare la cosiddetta “paura della firma”, questo strumento ha visto successive proroghe nonostante le critiche, soprattutto dall’Associazione magistrati della Corte dei conti, che lo considera un rischio per la trasparenza e l’efficienza nella gestione delle risorse pubbliche.

Parallelamente, il governo ha approvato un emendamento per il taglio dell’Irpef agricola per due anni, incentivando il settore con esenzioni e riduzioni fiscali per i redditi agrari fino a 15.000 euro. Questa decisione si contrappone all’esenzione totale proposta dal Pd, bocciata in favore di una soluzione di compromesso che, seppur criticata per la sua mediazione a ribasso, mira a sostenere gli agricoltori italiani in un periodo di crescenti sfide economiche.

Ulteriori riforme e proroghe

Il decreto Milleproroghe introduce anche altre misure importanti, come la possibilità per i medici del Servizio sanitario nazionale di rimanere in servizio fino a 72 anni per far fronte alla carenza di personale, e la proroga dello scudo penale per i medici per tutto il 2024, limitando la punibilità ai soli casi di colpa grave. Inoltre, è stata riaperta la possibilità di aderire alla rottamazione quater, offrendo ai contribuenti un’ulteriore opportunità di regolarizzare le proprie posizioni fiscali.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2024 15:40

Clamorosa truffa ad un ex senatore: colpo da 200mila euro

nl pixel