Def approvato in Cdm. Nel 2021 prevista una crescita del Pil del 4,5%. Ok allo scostamento di bilancio da 40 miliardi.

ROMA – Def approvato in Cdm. Dopo il confronto delle ultime ore, il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al Documento di Economia e Finanza. Secondo quanto riferito dall’Ansa, la crescita del Pil nel 2021 è prevista del 4,5%. Il dato si riferisce alle previsioni effettuate contando tutte le misure economiche che il Governo dovrebbe varare nell’anno in corso. Il rapporto deficit-Pil schizzerà all’11,8%.

Il Pil, inoltre, avrà una crescita del 2,6% nel 2023 e dell’1,8% nel 2024. Il rapporto debito/pil, inoltre, è stimato nel Def al 159,9% nel 2021, per poi diminuire al 156,3% nel 2022, 155% nel 2023 e al 152,7% nel 2024.

Via libera allo scostamento di bilancio

Nel Consiglio dei ministri, inoltre, è stato approvato anche lo scostamento di bilancio da 40 miliardi. Il provvedimento nei prossimi giorni arriverà in Parlamento per il via libera definitivo. La maggior parte di questi fondi (30 miliardi) saranno utilizzati per le opere escluse dal Recovery Plan, mentre 10 miliardi riguarderanno i ristori per sostenere famiglie e imprese.

Questo dovrebbe essere l’ultimo scostamento di bilancio, ma molto dipenderà dall’andamento dei contagi e dalle restrizioni.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Bankitalia: “Nel mese di febbraio il debito pubblico sale ancora”

Debito pubblico italiano che continua ancora a salire. Come riferito da Bankitalia, nel mese di febbraio è stato registrato un incremento di 36,9 miliardi con il debito aumentato a 2.643,8 miliardi. La risalita è dovuta principalmente all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro.

A febbraio, inoltre, è stato registrato un calo delle entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato. Queste sono state pari a 29,2 miliardi, in calo del 7,6% rispetto allo stesse mese nel 2020. Per quanto riguarda il primo bimestre dell’anno in corso, le entrate tributarie sono state pari a 65,8 miliardi, in calo del 2,5% (1,7 miliardi) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un periodo ancora poco toccato dalla pandemia.

TAG:
coronavirus governo Draghi primo piano

ultimo aggiornamento: 15-04-2021


Alitalia, Giorgetti: “Ita nascerà se potrà operare in modo proficuo, altrimenti altre soluzioni”

Auto elettrica, Elkann: “Prima Ferrari nel 2025”