Demetrio Albertini: “Sacchi mi ha insegnato molto. Van Basten il più forte”

Demetrio Albertini ricorda la sua avventura al Milan: “Capello mi ha dato l’opportunità di giocare titolare e lo ringrazio per questo”.

MILANO – Demetrio Albertini è stata una delle bandiere del Milan del passato. L’ex centrocampista rossonero ai microfoni del Corriere dello Sport ritorna sulla sua avventura con la squadra meneghina iniziata a 11 anni quando gli scout milanisti lo “pescarono” dal Seregno: “La mia carriera da calciatore è iniziata nella squadra della piccola città lombarda, ma dopo solo un anno il Milan mi notò e iniziai il mio percorso con la maglia rossonera“.

Demetrio Albertini: “Van Basten il giocatore più forte. Sacchi il miglior allenatore”

Demetrio Albertini ritorna sulla sua avventura al Milan: “Il giocatore più forte in assoluto con cui ho giocato è sicuramente Marco van Basten. Aveva eleganza e forza insieme. Poi lui ha smesso a ventotto anni, veramente giovane“. L’ex centrocampista parla anche dei suoi allenatori: “Sono stati tutti molto importanti. Sacchi mi ha fatto esordire e insegnato a fare il professionista. Capello mi ha dato l’opportunità di fare il titolare. Ma sicuramente il più importante è stato mio padre: quando andavo all’oratorio si piazzava lì e gareggiavamo a chi la tirava più lontano. Il mio primo allenatore è stato mio papà, perché mi portava a giocare. Era così, una volta“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 02-09-2017

Francesco Spagnolo

X