E’ stato demolito il casinò di Donald Trump ad Atlantic City. L’impero delle sale da gioco era in stato di abbandono.

ATLANTIC CITY (STATI UNITI) – Demolito il casinò di Donald Trump ad Atlantic City. L’impero delle sale da gioco di diversi anni fa era in stato di abbandono e si è deciso di abbatterlo per evitare ulteriori crolli. La struttura ha impegnato meno di 20 secondi per venire giù.

Il modo in cui abbiamo fatto del Trump Plaza un punto di riferimento per la città e per il mondo è stato davvero incredibile“, il commento di uno dei manager degli eventi per il casinò.

Dal crollo del casinò alla morte di Rush Limbaugh, giornata ‘nera’ per Donald Trump

L’abbattimento di una delle strutture fortemente volute da Donald Trump è avvenuta poco prima della morte di un grande amico dell’ex tycoon come Rush Limbaugh. Il conduttore radiofonico, che con il suo show raggiungeva oltre 15 milioni di persone, si è spento all’età di 70 anni dopo una lunga lotta contro un mare incurabile.

Era una leggenda, un patriota – il commento dell’ex tycoon, riportato da La Repubblicaamava tantissimo il Paese. Ha resistito perché voleva coprire le elezioni e lo ha fatto fino all’ultimo nonostante fosse molto malato, saltando pochissimi show“. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla moglie.

Donald Trump
Donald Trump

Negli Stati Uniti scatta l’allarme Central Park

Una pandemia che negli Stati Uniti ha fatto scattare l’allarme Central Park. Il quotidiano italiano ha scritto di 10 milioni di dollari di rosso per uno dei simboli degli Usa.

A New York è partito per raccogliere i soldi e salvare il parco metropolitano più famoso del mondo. Lo stop al turismo e ai set cinematografici ha messo davvero in difficoltà questa parte di New York. La speranza resta quella di poter partire il prima possibile per poter ritrovare i soldi persi in questo periodo di pandemia.


E’ morto Raffaele Cutolo

Emergenza coronavirus, le Regioni che rischiano la stretta