Demolizione delle Vele di Gomorra a Scampia: le ultime

Napoli, a Scampia iniziata la demolizione delle Vele di ‘Gomorra’

Iniziata la demolizione delle Vele di ‘Gomorra’ a Scampia. Un progetto di restyling in area di spaccio e clan. La soddisfazione del sindaco De Magistris.

NAPOLI – E’ iniziata nella mattinata di giovedì 20 febbraio 2020 la demolizione delle Vele di ‘Gomorra’ a Scampia. Un simbolo che entro il prossimo mese non dovrebbe esserci più visto che il Comune ha dato il via al restyling in un area di spaccio e di clan.

50mila metri cubi che dovrebbero andare giù, per sempre. Un segnale chiaro di lotta, di voglia di ripartire da zero e di dimenticare i giorni passati. E dai balconi si sono alzati applausi e soprattutto il grido di libertà dopo anni trascorsi sotto scacco della Camorra.

Addio alle Vele di Scampia

Le Vele di Scampia sono pronte ad essere abbattute. Un simbolo per questo quartiere con mafia e clan che hanno sempre fatto da padroni. Ma questa volta l’intera zona è pronta a ripartire e l’abbattimento di questi 50mila metri cubi è il primo passo per fare diventare la periferia a misura dei cittadini.

Un progetto chiamato Re-Start Scampia destinato ad essere completato nei prossimi mesi. L’abbattimento dovrebbe essere completato entro 40 giorni e poi si continuerà per dare vita ad un nuovo quartiere. Addio alle Vele di ‘Scampia di Gomorra’ con la periferia pronta a prendere una forma inedita.

Scampia Gomorra
fonte foto https://twitter.com/Roberto_Fico

La soddisfazione di De Magistris

Soddisfatto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris: “Scampia batte Gomorra 3-0. Per anni questa zona è stata equiparata a Gomorra, invece non è così. C’è stata lotta e dignità dei cittadini di Scampia ed una bella pagina di collaborazione tra Governo e amministrazione“.

Applausi e un sospiro di sollievo per i cittadini che dal proprio balcone hanno applaudito l’inizio dei lavori che dovrebbero concludersi entro 40 giorni. Con Scampia che sembra essere pronta a ripartire.

fonte foto copertina https://twitter.com/Roberto_Fico

ultimo aggiornamento: 20-02-2020

X